Dramma in mattinata a Torre del Greco, comune in provincia di Napoli, dove intorno alle 11 è crollata una palazzina di tre piani in corso Umberto 61.

Secondo una prima ricostruzione, l’edificio era abitato e si temono vittime. Sul posto carabinieri, vigili del fuoco (con cinque squadre), protezione civile e 118. Si scava tra le macerie alla ricerca di dispersi. Una giovane donna è stata estratta viva dai vigili del fuoco oltre a un uomo.

La ragazza, che ha 19 anni, ha riportato un politrauma ed è stata trasferita d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale del Mare. Più grave invece l’uomo (ancora da identificare) che ha riportato un politrauma grave. Ci sarebbe anche una terza e una quarta persona estratte vive (da identificare). Sono stati portati tutti in ospedale.

In totale una donna e tre uomini in una palazzina dove pare vivessero cinque nuclei familiari.

Un boato fortissimo che ha terrorizzato i residenti della zona, scesi in strada per avviare i primi soccorsi. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Torre del Greco. Sono state attivate anche le squadre Usar, gli specialisti della ricerca e del soccorso tra le macerie. l traffico è stato bloccato in un ampio perimetro attorno alla zona del crollo.

Al momento non è ancora chiaro se e quante persone fossero nell’edificio quando si è verificato il crollo. Un passante e un bimbo, investiti dalle macerie, sono stati soccorsi e medicati. Le loro condizioni non sono gravi.

Sul posto sono arrivati anche i tecnici del comune con il sindaco Luigi Mennella che sta rientrando in città per seguire da vicino le operazioni.

in aggiornamento

L’articolo Crolla palazzo a Torre del Greco, si temono vittime: quattro persone estratte vive, una è grave proviene da Il Riformista.