E’ di quattro persone uccise e otto ferite, tra cui due bambini il bilancio della strage, l’ennesima, avvenuta a Philadelphia, in Pennsylvania, e che ha visto protagonista un uomo di 40 anni, sceso in strada, così come emerge in un video pubblicato sui social, armato e in tenuta da guerra.

L’uomo ha iniziato a sparare a caso contro le persone presenti, armato di un fucile tipo Ar-15, mentre camminava lungo il marciapiede.

La portavoce della polizia Jasmine Reilly ha spiegato che sei feriti sono stati portati al Penn Presbyterian Medical Center e due, minorenni, al Children’s Hospital di Philadelphia. I morti avevano un’età compresa tra i 20 ei 59 anni. L’uomo ha esploso numerosi colpi d’arma da fuoco in diversi isolati nel quartiere sud-occidentale di Kingsessing.

E’ stato poi arrestato in un vicolo dopo essersi arreso. Il commissario di polizia Danielle Outlaw ha spiegato che indossava un giubbotto antiproiettile, aveva con sé più caricatori, un “fucile di tipo AR”, una pistola e uno scanner della polizia.

Si tratta dell’ennesima strage registrata nel Stati Uniti grazie alla facilità con cui si può entrare in possesso di armi anche da guerra, comprate addirittura al supermercato.

seguono aggiornamenti

L’articolo Strage a Philadelphia, scende in strada in tenuta da guerra e spara a caso: 4 morti e 8 feriti, tra cui due bimbi proviene da Il Riformista.