I fondamentalisti sono dentro l'intera catena di montaggio in Afghanistan: dalla piantagione di papaveri all’estrazione degli alcaloidi, dal commercio di oppio alla riscossione delle tangenti. Malgrado gli annunci,rompere questo legame una volta per tutte è pressoché impossibile

Articolo proveniente da Huffington Post Italia