• Mar. Nov 29th, 2022

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Paola Barale, dal milione per fare la sosia di Madonna alla tv ‘irriconoscibile’: “Se non segui il gregge…”

DiRed Viper News Manager

Nov 25, 2022

L’ex showgirl di Mike Bongiorno, famosa dentro e fuori dal piccolo schermo (anche per le innumerevoli notizie di gossip che l’hanno riguardata) concede un’intervista-fiume al Corriere della Sera dove confessa che nell’ultima apparizione tv a Ballando con le Stelle ha dovuto fare i conti con una inaspettata – a suo dire – aspettativa.

Nella diciottesima stagione del talent show di punta su Rai 1 condotto da Milly Carlucci e Paolo Belli, Paola Barale partiva da favorita ma, con grande sorpresa di tutti, è stata eliminata. Non si è persa d’animo Barale – si sa, quando si cade da cavallo… – che è tornata subito a brillare a teatro, nello spettacolo ‘Se devi dire una bugia dilla grossa’, anche se per lei il programma di Rai 1 non è detto sia un capitolo chiuso.

“Mi dispiace tanto essere stata eliminata anche se spero nel ripescaggio. Temo di essere un diesel”, confessa mesta al quotidiano di via Solferino, perché il suo maestro di ballo, Roly Maden, le aveva detto in diretta tv di essere un po’ lenta nell’ imparare. “Roly ha avuto un’uscita infelice ma credo dovuta alla sua scarsa padronanza della lingua italiana. C’è chi è lento ad imparare una salsa in tre giorni e chi è lento a imparare una lingua in vent’anni – punzecchia -. Il fatto è che nel ballo mi viene chiesto di avere degli atteggiamenti che sono lontani da me, come l’essere sensuale… sono stata in difficoltà ma siccome le sfide mi piacciono, mi diverto molto. Però, ripeto, sono tutte cose anni luce lontane da me”.

Grazie a Ballando –  confessa – ho ritrovato l’entusiasmo di quando ho cominciato a lavorare. Sono entrata in una macchina meravigliosa, capitanata da Milly Carlucci e piena di tanti professionisti. Ammetto che non credevo fosse così faticoso: è come andare dallo psicologo ogni volta, nel tentativo di superare dei paletti interiori che nemmeno immaginavo di avere”.

Barale si è presa una lunga pausa dal piccolo schermo, prima però tanta, tanta tv. “Ma ora è molto cambiata. Ero abituata alla televisione di una volta, quella di adesso mi starebbe stretta. Me ne sono andata via nel bel mezzo della mia popolarità e tutto perché non ci stavo dentro più. Figuriamoci ritornarci adesso. Ballando è un po’ quel genere di tv che ho sempre frequentato, non è un reality dove muori di fame o litighi di continuo”

Oggi a Barale basta che non si trovi in una trasmissione dove a fare da locomotiva sia il gossip che, spesso, l’ha riguardata. “Però basta, degli amori di quando avevo 25 anni chissenefrega”, quando iniziò come sosia di Madonna, “non mi ci rivedevo ma mi è servito tantissimo. Se non fosse esistita Madonna oggi sarei un’insegnante di ginnastica. L’ho fatto perché all’epoca mia mamma mi dava 5mila lire di mancia a settimana mentre per fare Madonna mi davano un milione a sera”. Poi l’episodio che le ha fatto dire ‘è troppo’: “Quando mi ha chiamata un uomo per uscire da una torta. E lì ho detto basta, non ce la posso più fare”.

L’articolo Paola Barale, dal milione per fare la sosia di Madonna alla tv ‘irriconoscibile’: “Se non segui il gregge…” proviene da Il Riformista.