• Gio. Set 29th, 2022

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Manfredi asfalta de Magistris: “Ha sfasciato la città, disastri inenarrabili”

DiRed Viper News Manager

Set 23, 2022

Si può fare un applauso dalle pagine di un quotidiano? Vabbè, nel dubbio noi lo facciamo. Un applauso al sindaco di Napoli Gaetano Manfredi che finalmente ha alzato la voce e ha urlato la verità all’ex sindaco con la bandana arancione in fronte Luigi de Magistris. Quando c’era da criticare, lo abbiamo fatto, ora che c’è da applaudire, lo facciamo ancora più forte. Tutto è iniziato quando Dema, ora candidato alle prossime elezioni politiche con il suo nuovo partito Unione Popolare, ha sentito il bisogno di fare una conferenza stampa per fare il punto sul primo anno di Manfredi come sindaco di Napoli. E fa già ridere così.

Poteva farla per chiedere scusa ai suoi concittadini invece di farla per dare lezioni di politica e di pubblica amministrazione. E così Dema si è sfogato: «Manfredi ha tolto l’anima che noi avevamo dato a questa città». E pure i debiti che lui ha lasciato… Comunque. Ha poi incalzato: «Non sappiamo quale è il pensiero di Manfredi, non lo si vede, non ha un’idea di città, un progetto che può dire questo è il progetto della nostra amministrazione. Io ho osservato con molta attenzione tutto ciò che è accaduto in questo anno, e tutto ciò che vediamo, e questo lo rivendichiamo, è il lavoro nostro. Vedo una città senza una guida, una città che cammina lo stesso perché ha imparato in questi anni a muoversi anche da sola, con autonomia e partecipazione popolare». Ha imparato da lui, è chiaro. «Credo che Napoli senza visione, senza guida, senza idee, non può che andare avanti – ha concluso l’ex pm – in una direzione che ci preoccupa e basta vedere anche l’aumento della criminalità che è evidente, l’assenza di controllo in alcune zone del territorio. Attendiamo dopo un anno di sapere quale è l’atto di Manfredi. In una città piena di difficoltà, con le bollette così alte, loro il portafoglio – ha concluso de Magistrisse lo sono messi a posto».

Loro. Lui no. I cittadini no di sicuro. Ora dimenticate per un attimo i toni pacati e sempre composti di Gaetano Manfredi, per apprezzare i toni di chi dice la verità. «De Magistris ha lasciato una città sfasciata, piena di debiti, con dei disastri che sono veramente difficilmente raccontabili. Queste cose lasciano il tempo che trovano – ha replicato il primo cittadino, limitandosi a dire nient’altro che i fatti – Lui sta facendo la campagna elettorale e non ha alcun interesse per la città, ma pensa alla sua carriera politica mentre noi pensiamo a dare un futuro a Napoli perché è quello che i cittadini vogliono. La mia idea – ha concluso Manfredi – è una città che funziona, che ha i conti in ordine, che ha servizi efficienti e che ha soprattutto una credibilità a livello nazionale e internazionale. Penso che è questo quello di cui Napoli ha bisogno. Napoli non è la città della confusione, dei debiti, del nulla, ma è una città che aspira ad avere una dimensione europea». Non ci è dato di sapere quale città Manfredi e la sua Giunta riusciranno a costruire, anzi ricostruire, non prevediamo il futuro. Il passato, invece, è stato già scritto e non lascia spazio a interpretazioni: de Magistris voleva scassare la città e ci è riuscito.

L’articolo Manfredi asfalta de Magistris: “Ha sfasciato la città, disastri inenarrabili” proviene da Il Riformista.