• Sab. Mag 28th, 2022

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Punite lavoratrici in sciopero, Elisabetta Franchi perde in tribunale: è condotta antisindacale

DiRed Viper News Manager

Mag 14, 2022

Le polemiche per il suo intervento sul ruolo delle donne nella sua azienda non è ancora finito, ma per Elisabetta Franchi si apre un nuovo fronte. La stilista ha perso la causa intentata contro la sua  azienda, la Betty Blue, venendo condannata dal tribunale del lavoro di Bologna per comportamento antisindacale.

È stato infatti parzialmente accolto un presentato dalla Filcams-Cgil, col giudice Chiara Zompi che ha ritenuto una condotta illegittima e antisindacale inviare contestazioni disciplinari a chi non ha lavorato perché ha aderito a uno sciopero indetto contro gli straordinari.

La decisione riguarda lettere inviate il 23 e 25 novembre 2021 e l’8 aprile 2022. Non è invece antisindacale, per il giudice, la richiesta di fare straordinari, senza consenso, nei limiti delle 250 ore annue.

La Betty Blue, società che ha chiuso il 2021 con ricavi superiori ai 120 milioni di euro, aveva imposto alle lavoratrice dello stabilimento di Granarolo l’allungamento oltre l’orario standard per soddisfare un picco di ordini e a quel punto alcune di loro hanno scioperato.

Secondo Zompi, scrive l’Ansa, dopo aver analizzato le contestazioni disciplinari alle lavoratrici che si sono rifiutate di fare lo straordinario, il giudice ha compiuto un distinguo tra quelle arrivate prima della proclamazione dello sciopero, comunicata il 12 novembre 2021, che appaiono legittime. 

Non è così invece per quelle successive, tra fine novembre 2021 e aprile 2022. Per il giudice “la reiterata elevazione di contestazioni disciplinari a carico di un gruppo di lavoratrici che già avevano manifestato la loro volontà di aderire allo stato di agitazione promosso dal sindacato ricorrente” costituisce “di per sé comportamento intimidatorio ed evidentemente finalizzato a scoraggiare l’adesione dei dipendenti allo sciopero dello straordinario, legittimamente proclamato”.

La condotta dell’azienda guidata dalla stilista “comprova un utilizzo sistematico dello strumento disciplinare a fini intimidatori, con effetti che appaiono perduranti nel tempo“. Dunque, oltre a dichiarare l’antisindacalità della condotta, la sentenza del tribunale del lavoro di Bologna ordina di “cessarla, di non dare seguito alle contestazioni e di astenersi per il futuro dall’utilizzare il potere disciplinare per limitare l’esercizio della libertà sindacale”.

L’azienda ha due possibilità: può fare ricorso in tribunale o mettersi d’accordo con i sindacati per chiudere lo scontro sugli straordinari del sabato.

L’articolo Punite lavoratrici in sciopero, Elisabetta Franchi perde in tribunale: è condotta antisindacale proviene da Il Riformista.