• Ven. Gen 28th, 2022

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Djokovic torna in stato di fermo, Nadal e gli altri big lo scaricano: “Torneo più importante di lui”

DiRed Viper News Manager

Gen 15, 2022

Se lo scozzese Andy Murray aveva preferito non infierire, evidenziando come fosse “già a terra, non mi pare il caso di prenderlo a calci”, non ci sono invece parole tenere da altri colleghi del circuito Atp nei confronti di Novak Djokovic.

Il numero uno al mondo serbo questa mattina, ora australiana, è tornato in detenzione al Carlton’s Park Hotel, la struttura criticata come una “peggio di un carcere” dalla mamma di Nole.

Su Twitter uno scatto pubblicato dalla giornalista di 9News Melbourne Lana Murphy mostra il campione mentre, indossando una giacca verde, pantaloni e un maglione con una mascherina bianca, viene trasportata a bordo di una vettura bianca nella struttura.

L’udienza che deciderà del destino di Nole, che ha subito in pochi giorni la seconda cancellazione del visto da parte del ministro dell’Immigrazione Alex Hawke, decisione sospesa dopo il ricorso d’urgenza presentato dai legali di Djokovic presso la Federal Circuit and Family Court del giudice Kelly (lo stesso della prima udienza, quella vinta da Djokovic), si terrà domenica 16 gennaio alle ore 9.30 locali (le 23.30 di sabato in Italia).

Kelly ha però spostato la giurisdizione sul caso alla Corte Federale, nell’occasione presieduta dal giudice David O’Callaghan.

Tornando alle reazioni dei colleghi di Nole, vanno segnalate in particolare quelle di Rafa Nadal, come Djokovic capace di vincere 20 Slam in carriera. “Onestamente, sono un po’ stanco della situazione”, ha detto il campione spagnolo in conferenza stampa. “L’Australian Open è molto più importante di qualunque giocatore“, ha sottolineato il campione spagnolo, “e sarà un grande torneo con o senza di lui“.

Tutto questo avrebbe potuto essere evitato, come abbiamo fatto tutti, vaccinandoci, facendo tutte le cose che dovevamo fare per venire qui in Australia“, ha detto invece Garbine Muguruza, 28 anni e n. 3 nel girone femminile. “Tutti conoscevano molto chiaramente le regole. Devi solo seguirle e basta. Non credo sia così difficile“, ha aggiunto.

Non mentirò: è stato praticamente su tutti i notiziari nelle ultime due settimane. Ha ricevuto molta attenzione. Ovviamente molte persone ne parlano“, ha detto il tennista greco Stefanos Tsitsipas, 23enne greco n. 4 al Melbourne Park. “Ecco perché sono qui per parlare di tennis. … Non si è parlato abbastanza di tennis nelle ultime due settimane, il che è un peccato“, ha aggiunto.

L’articolo Djokovic torna in stato di fermo, Nadal e gli altri big lo scaricano: “Torneo più importante di lui” proviene da Il Riformista.