• Ven. Gen 28th, 2022

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Ma quale piccolo centro, serve una grande destra

Ma quale piccolo centro, all’Italia serve una grande destra! Se da una parte l’ingegneria politichese di Renzi & C. cerca di costruire un marchingegno utile solo a pesare sull’elezione del presidente della Repubblica e a riportare una manciata di deputati in Parlamento, dall’altra sono ancora troppo pochi a combattere per rifondare una destra degna della polis, degna di prendersi la responsabilità di governo.

Il vizio più profondo della politica italiana è la pigrizia. Pigrizia mentale, soprattutto. Come un criceto che dentro la ruota corre corre per rimanere sempre nello stesso punto, la politica continua a muoversi vorticosamente attorno al suo nulla programmatico. Ed è per questo che le azioni politiche hanno la vista cortissima di chi non ha strategia, di chi non vuole davvero cambiare un sistema che, è sotto gli occhi di tutti, non riesce a formare una degna classe dirigente.

Se questo è vero in generale, è ancor più vero in una destra ormai infettata alle radici dal virus dell’estremismo sindacalista e populista. La cura? Non può essere certo quella di “fuggire” al centro. No, l’unica soluzione possibile è affrontare il mostro sovranista sul territorio politico che ha conquistato per mancanza di difese. Per sconfiggere il sovranismo non serve un piccolo centro, serve una grande destra.

Un sondaggio dell’Istituto Piepoli ha svelato che il 57 per degli italiani sente la necessità di una buona destra alternativa alla Meloni e a Salvini. Di più: il 35 per cento si dice disponibile a votare un partito che rappresenti una destra diversa (distinta e distante) dalla destra sovranista.

È così, gli italiani chiedono una grande destra: grande nel senso di adulta, responsabile, seria, affidabile. Autorevole senza essere autoritaria. Capace di moderazione e compromesso. Una destra solida. Capace insomma di potestà genitoriale, capace di dire dei no, capace di essere forza di governo. Senza una destra così, qualsiasi marchingegno centrista non servirà assolutamente a nulla. Se non a qualche squallido e fine a se stesso giochetto di potere.

Articolo proveniente da Huffington Post Italia