• Mer. Dic 1st, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Nuova variante del covid in Sudafrica, impennata di contagi in alcune regioni: “Positività dall’1% al 30% in tre settimane”

DiRed Viper News Manager

Nov 25, 2021

È stata rilevata una nuova variante del virus covid-19 in Sudafrica. A confermare la rilevazione è il National Institute for Communicable Diseases (NICD), una divisione del National Health Laboratory Service (NHLS) del Paese africano. La sigla della variante è B.1.1529. Nelle ultime settimane si sta verificando una notevole impennata nei contagi in diverse aree del Paese. Non c’è da scadere nel panico: gli studi sono in corso ed è ancora da chiarire l’impatto della variante appena scoperta.

Il Corriere della Sera pubblica un lungo e approfondito articolo a firma Silvia Turin sul caso. Le zone più colpite del Sudafrica dall’aumento dei contagi sono il Gauteng (un’area urbana che comprende Pretoria e Johannesburg), il nord-ovest del Paese e il Lompopo. A Tshwane, nel Guateng, il tasso di positività è passato dall’1% al 30% in appena tre settimane. La variante è stata tracciata anche in Botswana. Al momento si sa che ha 32 mutazioni nella proteina spike, molte più delle varianti Beta e Delata insieme.

La variante può essere tracciata tramite i tamponi molecolari, prima che i genomi siano sequenziati, grazie alla delezione del gene S 69-70. In corso gli studi sulla trasmissibilità e la gravità della variante. Per i risultati ci vorranno almeno due o tre settimane. Il dibattito sull’origine della nuova variante è in corso anche quello: per Francois Balloux, direttore dell’UCL Genetics Institute e professore di biologia computazionale presso l’University College di Londra, la nuova variante potrebbe essersi evoluta durante un’infezione cronica di una persona immunocompromessa, forse in un paziente affetto da HIV o AIDS non trattato.

È elevatissimo il numero di casi di HIV in Sudafrica. Particolare che ha complicato gli sforzi del sistema nella lotta al covid. Al momento solo il 24% della popolazione ha completato il primo ciclo vaccinale contro il coronavirus. Il nome, in greco come successo per tutte le altre varianti per contrastare fenomeni di discriminazione, di B.1.1.529 potrebbe essere “Nu”.

L’articolo Nuova variante del covid in Sudafrica, impennata di contagi in alcune regioni: “Positività dall’1% al 30% in tre settimane” proviene da Il Riformista.