• Mer. Dic 1st, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Renato Crotti arrestato per prostituzione e pedopornografia, il tarriffario ai minori: “Dai 5 ai 150 euro”

DiRed Viper News Manager

Ott 23, 2021

Avrebbe pagato dai 5 ai 7 euro per una fotografia di un minore nudo, e dai 50 ai 150 euro per soddisfare altre richieste di carattere sessuale. E’ accusato di prostituzione minorile e possesso di materiale pedopornografico Renato Crotti, imprenditore 55enne residente a Crema con un passato da giornalista.

L’uomo è stato arrestato nelle scorse ore dalla Guardia di Finanza al termine delle indagini condotte dalla procura di Crema e partite sull’Associazione Uniti per la provincia di Cremona, la onlus nata nel marzo dello scorso anno per raccogliere fondi a sostegno di ospedali e istituzioni impegnati nella lotta contro la pandemia, di cui Crotti era segretario.

Indagato per aver distratto i fondi della onlus, sul cellulare del 55enne gli investigatori hanno scoperto le conversazioni con i giovani che avrebbero avuto con lui prestazioni sessuali dietro pagamento. Richieste di foto e di sesso continue secondo il gip Matteo Grimaldi tanto da sottolineare nell’ordinanza come la misura del carcere sia “la sola in grado di contenere la spinta criminale di Crotti, estremamente elevata se si considera la durata nel tempo delle sue condotte criminose e l’assoluta assenza di autocontrollo nella ricerca di minori da utilizzare per il soddisfacimento delle proprie pulsioni sessuali in ogni occasione utile, senza sosta e senza alcun tipo di limitazione”.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, Crotti approcciava le vittime facendosi chiamare dal vivo “Roberto” mentre su Facebook utilizzava l’account “Federica Banardi“. Così avrebbe prima agganciato e poi adescato ragazzini per scambi di video e foto e per fissare incontri a sfondo sessuale in mezzo ai campi, nei parcheggi, a quanto pare anche in un garage, sempre di sera.

“Un mio amico mi disse che se avessi voluto comprarmi delle scarpe nuove ed avessi avuto bisogno di soldi, avrei potuto assecondare alcune fantasie del signor Crotti”, ha fatto mettere a verbale uno dei giovani che avrebbe avuto rapporti con l’uomo. Le chat sono ritenute inequivocabili con la Guardia di Finanza che ha sentito in particolare quattro giovani, oggi tutti maggiorenni, che in passato sarebbero caduti nella rete del 55enne. Durante le fasi dell’arresto Crotti ha accusato un malore ed è stato portato in ospedale dove è stato visitato dai medici. Poi il trasferimento in carcere.

 

L’articolo Renato Crotti arrestato per prostituzione e pedopornografia, il tarriffario ai minori: “Dai 5 ai 150 euro” proviene da Il Riformista.