• Mer. Dic 1st, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Burioni: “Nel 2020 molti più morti in Italia. Irresponsabile chi non crede alla gravità del Covid”

MILAN, ITALY - MARCH 01: Roberto Burioni attends Che Tempo Che Fa TV Show on March 01, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Stefania D'Alessandro/Getty Images)

“Chi sostiene che COVID-19 ha ucciso poche persone dovrebbe solo e soltanto spiegare questo grafico, che indica oggettivamente – numeri inoppugnabili alla mano – come nel 2020 siano morti tanti italiani in più rispetto agli anni precedenti”. Il virologo Roberto Burioni si scaglia ancora una volta contro coloro che riducono la gravità del covid-19 e lo fa pubblicando sul suo profilo Facebook un grafico dell’Istat relativo allo storico della mortalità in Italia. 

Il docente dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano scrive che lo scorso anno, “addirittura siamo arrivati a una mortalità che ha eguali solo nella seconda guerra mondiale”. “Per cosa sono morti? Cosa ha ucciso così tante persone nel 2020 che non le uccideva negli anni precedenti?” si chiede ancora il virologo. 

Secondo Burioni “chi dice che questo eccesso di mortalità non è stato causato dall’epidemia di COVID-19 deve offrire una spiegazione alternativa”. Ma, continua il virologo, “Non lo farà perché non c’è”. Il post di Burioni termina con l’appellativo “irresponsabili” rivolto appunto a tutti coloro che non hanno mai voluto credere alla gravità della pandemia. 

Articolo proveniente da Huffington Post Italia