• Sab. Ott 23rd, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Sala lancia Calenda, il leader di Azione attacca centrodestra: “Candidati improvvisati”

DiRed Viper News Manager

Set 28, 2021

Mi auguro che al secondo turno a Roma ci sarà una convergenza di voti per far vincere il centrosinistra“. È l’auspicio del sindaco uscente di Milano Beppe Sala, che è intervenuto sulla partita delle elezioni amministrative nella Capitale a margine di un evento dei Riformisti a Milano. Ma il primo cittadino meneghino non era solo: insieme a lui, anche il leader di Azione e candidato sindaco a Roma Carlo Calenda. Un endorsement diretto a Calenda e al centrosinistra, per allontanare lo spettro di un’amministrazione capitolina del centrodestra.

Sala, rispondendo a chi gli ha chiesto se augurasse a Calenda di diventare sindaco della capitale, ha detto: “A Roma ci sono due candidati“, Calenda e Gualtieri, “che stanno dalla mia parte politica, mi auguro che al secondo turno, perché a Roma ci sarà, convergano e trovino una formula per far vincere il centrosinistra“. A chi gli ha chiesto invece se quella frase “a Roma il secondo turno ci sarà” fosse un modo implicito per dire che a Milano invece vince il centrosinistra al primo turno, Sala ha replicato che “no, in questo ha ragione Bernardo, ci sono ancora tanti indecisi“. “L’uno e l’altro” è stata infine la replica a chi gli ha chiesto se tema di più l’astensione o gli indecisi.

“Vergognosa improvvisazione del centrodestra”

Il civico Calenda è sembrato compiaciuto dal sostegno del sindaco di Milano Sala, tanto da vederlo come unico candidato in corsa perché non ricorda il nome dell’avversario del centrodestra. “Sono contento di avere un avversario come Michetti a Roma e quello qui a Milano non mi ricordo come si chiama“, ha detto il leader di Azione in riferimento al candidato sindaco del centrodestra Luca Bernardo, durante l’evento promosso dai Riformisti.

E poi ha attaccato il centrodestra, a cui ha attribuito un’improvvisazione nella scelta dei candidati nelle due principali città italiane. “Raramente ho visto un’improvvisazione di questo genere“. Per Calenda questa è una forma di “non rispetto per gli elettori” e di negazione della politica. E poi ha rivolto un appello agli elettori: “Quello che dico all’elettorato di centrodestra è che a Roma e a Milano hanno candidato due persone improponibili“, in riferimento a Michetti e Bernardo. E poi ha concluso l’attacco: “Se fossi un loro elettore mi sentirei insultato dall’idea che si prendono due persone a caso, che non hanno nessuna esperienza e dicono fesserie a caso, senza aver riguardo per i propri elettori“. Calenda ha inoltre lanciato un monito agli elettori dei partiti della coalizione del centrodestra, rei di non essere stati in grado di “tirar fuori una classe dirigente di persone capaci ad amministrare ma due personaggi in cerca d’autore“.

“Sala ha un’estrazione come la mia”

Calenda, a margine dell’evento ‘Milano-Roma filo diretto‘ promosso dalla lista dei Riformisti a sostegno della ricandidatura di Giuseppe Sala, rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto se ci sarà un’alleanza con il sindaco uscente anche in vista delle elezioni politiche, ha auspicato che con “Giuseppe Sala ci sia un dopo politico, ma non credo si possa parlare ora di un progetto“. E poi ha elogiato il lavoro del primo cittadino meneghino: “Beppe sta facendo un suo percorso con i Verdi europei, io spero che arrivi, perché è un modo moderno di intendere la sfida ambientale, sarà un pezzo importante del prossimo panorama politico“, ha aggiunto.

Poi sulla sfida di Milano, Calenda ha spiegato che l’obiettivo “è andare il meglio possibile. Io ho già l’obiettivo Roma, qui abbiamo una candidata Giulia Pastorella, che è una persona di grandissimo valore. Sono qui nonostante la campagna elettorale di Roma per sostenerla perché se lo merita“. “Noi – ha concluso – abbiamo una composizione di liste che vuole ragionare sul fronte liberal democratico e riformista. Vediamo come rispondono gli elettori, decidono loro”.

E poi ha sottolineato il passato che lo accomuna con il sindaco di Milano. “Sala ha un’estrazione come la mia, ha fatto il manager, che è molto importante per le città, che è la cosa che serve al Paese“.

L’articolo Sala lancia Calenda, il leader di Azione attacca centrodestra: “Candidati improvvisati” proviene da Il Riformista.