• Mer. Ott 27th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Malore ferma Paolo Damilano, stop alla campagna elettorale del candidato del centrodestra a Torino

DiRed Viper News Manager

Set 20, 2021

Riposo e campagna elettorale sospesa. Almeno per 24 ore. È quanto hanno consigliato i medici e fatto sapere lo staff del candidato sindaco a Torino Paolo Damilano. “Il candidato e lo staff si scusano per ogni disagio arrecato”, si legge in una notta del candidato di Torino Bellissima e del centrodestra, imprenditore delle acque minerali. Un lieve malore, “nulla di preoccupante”, chiarisce comunque l’entourage. Damilano oggi avrebbe partecipato alla presentazione delle proposte in tema di lavoro organizzata dal Dipartimento lavoro e crisi aziendali di Fratelli d’Italia, in corso Sebastopoli; all’incontro con ConfServizi Piemonte-Valle d’Aosta, al Circolo dei Lettori, Via Bogino 9; e all’incontro sul tema sicurezza, con Antonio Rinaudo, all’Educatorio della Provvidenza, in corso Trento 13. Tutto saltato.

A quanto emerge da Il Corriere di Torino l’imprenditore sarebbe stato male tutta la notte e stamattina si sarebbe svegliato con la febbre. Si sottoporrà quindi al tampone per il covid. Il candidato ha ricevuto una dose di Pfizer, appena dieci giorni fa, ed era risultato contagiato lo scorso marzo. Stop quindi alla campagna elettorale, a due settimane dal voto del 2 e del 3 ottobre, che lo ha portato tra mercati e bocciofile, aperitivi e feste di quartiere.

“Faccio a Paolo Damilano i migliori auguri di pronto recupero. Ho appreso poco fa del suo malore e dell’interruzione temporanea della sua campagna elettorale. La campagna elettorale è piuttosto impegnativa e faticosa. In bocca al lupo a Paolo, conto di rivederlo presto per le strade della città”, ha scritto su Facebook il candidato sindaco del centrosinistra a Torino Stefano Lo Russo. Damilano è tra l’altro l’unico candidato del centrodestra che a questa tornata di amministrative sta reggendo la competizione nelle grandi città – a Milano non sembra esserci partita, a Napoli quattro liste tra cui quella della Lega sono state invalidate, a Roma la campagna arranca.

Sono 13 i candidati in lizza, sostenuti da 30 liste, alla successione di Chiara Appendino. Damilano è in vantaggio al 43,7% su Lo Russo al 42,8% secondo il sondaggio Quorum/Youtrend pubblicato il 17 settembre e in quello Ipsos per Il Corriere della Sera con il 42% contro il 39% di Lo Russo pubblicato il 14 settembre. Anche il sondaggio pubblicato a fine agosto dall’Associazione Bidimedia metteva in testa Damilano. Un vantaggio sottile, sul quale a incidere al ballottaggio quasi certo di domenica 17 e lunedì 18 ottobre, saranno i voti della candidata del Movimento 5 Stelle Valentina Sganga e del resto dei candidati. Forse più orientati a sinistra. La partita è comunque aperta.

L’articolo Malore ferma Paolo Damilano, stop alla campagna elettorale del candidato del centrodestra a Torino proviene da Il Riformista.