• Dom. Ott 17th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

“I No Vax si paghino le cure”. Il piano della Regione Lazio, dubbi sulla fattibilità

Il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti e Alessio D'Amato assessore alla sanità

“I no vax che contraggono il Covid e finiscono nelle Terapie intensive degli ospedali del Lazio dovranno pagare i ricoveri”. È tassativo l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, che un’intervista al Messaggero sottolinea come “queste persone che rifiutano la vaccinazione mettendo a rischio la libertà altrui devono assumersi la responsabilità fino in fondo delle proprie scelte e delle proprie azioni”. Il costo quotidiano di un letto in terapia intensiva è di 1.500 euro e un malato in media lo occupa per 17 giorni. 

Non si tratta di una semplice provocazione, assicura l’assessore. Ma ci sono molti dubbi sulla fattibilità. “Stiamo lavorando e ci sono dei modelli a cui facciamo riferimento – aggiunge D’Amato – e sono quelli della Lombardia dove un tempo veniva spedito a casa del paziente, prima ricoverato e poi dimesso, una sorta di ‘memorandum’ su quanto la sua degenza fosse costata all’ente regionale”, ma mentre prima “non si chiedeva un centesimo con i no vax siamo intenzionati ad andare oltre”.

Il Lazio, con 7,7 milioni di dosi somministrate, è in testa alla classifica delle Regioni. Ma ci sono oltre 250mila residenti tra 50 e 79 anni che non hanno chiesto né prenotato un vaccino.

 

Articolo proveniente da Huffington Post Italia