• Dom. Ott 24th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Così una maestra non vaccinata ha provocato un focolaio di 26 persone in California

Non era vaccinata, non indossava la mascherina e ha infettato metà alunni della sua classe, che a loro volta hanno trasmesso il virus ai loro genitori: un focolaio di 26 persone. Il caso è avvenuto in una scuola elementare di Marin County, in California ed è oggetto di studio dei Centers for disease control and prevention (Cdc). 

La maestra in questione era stata contagiata con la variante Delta. I primi sintomi sono arrivati il 19 maggio, ma l’insegnante si è ugualmente recata a scuola, dove ha letto ad alta voce passi dei libri, senza indossare una protezione sul viso. 24 i bambini presenti nella classe, 12 di loro sono risultati positivi nei giorni seguenti all’esito del tampone a cui si era sottoposta la docente, il 23 maggio. 

Tra i 12, tutti gli alunni seduti in prima fila, tre dei cinque seduti in seconda e quattro su 14 delle ultime tre file. A contratte il virus sono stati anche sei studenti di un’altra classe e otto familiari dei bambini infetti, nonostante tre di loro avessero già ricevuto la doppia somministrazione. 

La è dovuta a due fattori: il fatto che l’insegnante non indossasse la mascherina e che si fosse infettata con una variante altamente contagiosa. Il fatto che il focolaio non si sia espanso ulteriormente potrebbe essere stato favorito dal fatto che la contea registra il più alto tasso di vaccinazione della California. 

Articolo proveniente da Huffington Post Italia