• Dom. Ott 24th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Padre e figlio muoiono in pochi giorni per Covid, l’agonia raccontata sui social: “Sto come uno zombie, vaccinatevi”

DiRed Viper News Manager

Ago 27, 2021

Sono scomparsi a dieci giorni di distanza l’uno dall’altro, entrambi portati via dal Covid-19, lasciando attonita la piccola comunità di Borgo San Lorenzo, 17mila alle porte di Firenze. Sono morti così Luca e Piero Amaducci, edicolanti della città, titolari della ‘Maghy’ di Corso Matteotti.

La battaglia contro il virus Luca l’aveva iniziata a raccontare ad inizio agosto su Facebook, dove era particolarmente attivo: era lui infatti il gestore di Rock Italia, una community di 40mila persone amanti della musica.

La sua sfida contro il Covid il 49enne Luca, che lascia la compagna Stefania e il figlio piccolo Jason, l’ha persa martedì, pochi giorni dopo il padre Piero. Soltanto il 9 agosto scorso l’edicolante fiorentino scriveva sui social i problemi avuti con le cure: “Nono giorno di variante Covid, sto come uno zombie. Febbre che oscilla dai 38 ai 40, allucinazioni, mal di testa, mal di gola, tosse. Mi chiamano tutti i giorni per monitorarmi, quattro visite, polmoni perfetti, cuore perfetto. Cinque giorni fa – si legge nel post pubblicato dell’uomo – la mia dottoressa e la dottoressa dell’USCA mi dicono che per il giorno dopo mi davano una terapia, chi l’ha vista?”.

Quindi l’appello ai suoi amici, ‘virtuali’ e non: “Vaccinatevi, io non ci sono riuscito per problemi personali. Logicamente mi sembra giusto avere dei dubbi, parlatene con il vostro dottore per avere più info. Ma alla fine il vaccino è fondamentale”.

Una famiglia distrutta dal virus, quella degli Amaducci: Piero, noto ai suoi clienti come “Cicchino”, storica fede bianconera e simpatia travolgente, era venuto a mancare a 72 anni il 13 agosto.

L’articolo Padre e figlio muoiono in pochi giorni per Covid, l’agonia raccontata sui social: “Sto come uno zombie, vaccinatevi” proviene da Il Riformista.