• Lun. Ott 25th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Omicidio Martina Rossi, Cassazione rinvia udienza al 7 ottobre. I genitori: “Aspettiamo giustizia”

Martina Rossi

Rinviata al prossimo 7 ottobre l’udienza per la morte della studentessa ligure Martina Rossi, la ragazza che precipitò, 10 anni fa, dal balcone di un hotel a Palma di Maiorca dove era in vacanza con le amiche, per sfuggire a un tentativo di stupro.

Per la morte della ragazza sono stati condannati a 3 anni di reclusione per omicidio colposo due giovani toscani, Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni. Lo ha deciso la sezione feriale della Cassazione accogliendo l’istanza della difesa. L’udienza di ottobre si terrà davanti alla Quarta sezione penale. “Questa di oggi, in realtà, è una mossa che gli serve poco”, ha commentato Stefano Savi, legale della famiglia. “Perché si ritorna alla sezione di partenza e quindi, tutto sommato, non cambia un granché. È già stato stabilito che il relatore sarà lo stesso di oggi e quindi non vedo, bene o male, come questa mossa possa giovare. A mio avviso ha poca utilità pratica”. Secondo i calcoli effettuati dal collegio della sezione feriale, il termine di prescrizione maturerebbe il 16 ottobre prossimo. “Quindi per un giorno saremmo fuori dalla possibilità di farlo con sezione feriale. Per cui hanno fissato la data del 7 ottobre che certamente rientra nei termini della prescrizione”, conclude Savi.

 

“Rispettiamo la decisione della Corte” e “dopo 10 anni, per noi è necessario accettare questa corsa a ostacoli, ma non è che ci faccia piacere”, hanno detto Bruno e Franca Rossi, genitori di Martina.

“So che c’è la volontà di fare – aggiunge Bruno Rossi – nella giustizia ho incontrato tanta gente che ha voglia di fare, ma ci sono stati anche bastoni tra le ruote. Ci sono dinamiche nella giustizia che vanno cambiate, non è possibile che siano così”.

Articolo proveniente da Huffington Post Italia