• Dom. Ott 24th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

L’ex di Vanessa si appostava sotto casa, ma lei diceva: “È solo geloso”

“Quante volte ti mandavo messaggi: ‘Stai attenta Vane, Vane ho paura’.  E tu “tranquilla non mi fa niente, è solo geloso’. Facevi casa e lavoro, una ragazza tranquilla, buona, gentile, educata. Ho un grande senso di vuoto, di angoscia”. A scriverlo sui social è un’amica di  Vanessa Zappalà, la 26enne uccisa con colpi di pistola la notte scorsa dall’ex, mentre era con amici sul lungomare di Acitrezza.

L’amica ha raccontato sui social le persecuzioni dell’ex di Vanessa: “Ti avvisavo ogni sera: ‘Stai attenta che si apposta sotto casa nostra’. E adesso come farò ogni sera ad affacciarmi senza chiederti: ‘Vane che fai?’ E tu: ‘Niente, fumiamoci una sigaretta nel balcone’”.

Il ragazzo era stato denunciato per stalking. Per quel reato la Procura di Catania aveva chiesto e ottenuto dal Gip che fosse posto agli arresti domiciliari. Attualmente era sottoposto al divieto di avvicinamento. L’ex fidanzato è ricercato dai carabinieri che dalla notte scorsa hanno avviato una vasta ‘caccia all’uomo’.

La sparatoria è avvenuta verso le tre della notte scorsa, vicino al porticciolo del lungomare di Acitrezza, frazione marinara dove Verga aveva ambientato i suoì Malavoglià. La vittima era in compagnia di alcuni amici quando l’ex fidanzato con il quale aveva interrotto la relazione in maniera brusca si è presentato, pare chiedendo un chiarimento, e le ha sparato diversi colpi di arma da fuoco, uccidendola. Nella sparatoria è rimasta ferita di striscio alla spalla un’amica della vittima.

Sul posto sono intervenute diverse ambulanze e i carabinieri della stazione di Aci Castello, della compagnia di Acireale e del comando provinciale Catania che hanno avviato subito le indagini.

 

Articolo proveniente da Huffington Post Italia