• Mer. Ott 27th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

La Cisl chiede che il vaccino anti Covid sia obbligatorio per legge

DiRed Viper News Manager

Ago 20, 2021

AGI – Obbligare per legge tutti i cittadini a fare il vaccino, e non solo alcune categorie di lavoratori per uscire il prima possibile dalla pandemia e far tornare il paese a correre, “a trovarsi sulla via dello sviluppo e della ripartenza occupazionale”. É la richiesta avanzata dal sottosegretario della Cisl Luigi Sbarra, oggi a margine del Metting di Rimini che ha provocato le immediate reazioni di altri due relatori della kermesse, il sottosegretario alla salute Andrea Costa e il ministro del Lavoro Andrea Orlando: uno decisamente contrario e l’altro più possibilista.

“La Cisl – ha detto Sbarra – chiede al Governo e al Parlamento di assumersi per intero le proprie responsabilità approvando una legge che introduca l’obbligo vaccinale per tutti i cittadini. La Cisl sosterrà questa impostazione”. Per Sbarra “questo è il vero tema: deve prevalere l’interesse generale

Per Costa l’obbligo per legge è “l’ultima ipotesi”

La richiesta della Cisl non trova il sostegno del sottosegretario alla Salute, Andrea Costa. Varare una legge per l’obbligo vaccinale per tutti “credo sia l’ultima ipotesi da prendere in considerazione – ha replicato -. Le persone fino a oggi hanno dimostrato un grande senso responsabilità. Abbiamo superato i 36 mln di vaccinazioni, siamo i secondi in Europa. Dobbiamo continuare a veicolare un messaggio di fiducia”.

Il tema dell’obbligo vaccinale per adesso è stato affrontato, come ricorda Costa, “per singole categorie, personale sanitario e settori specifici”. “Ci siamo posti l’obiettivo di raggiungere l’80 per cento dei vaccinati entro la fine di settembre – ricorda -. Adesso siamo al 67 per cento. Mi sembra che le cose stiamo andando bene”.

“Siamo di fronte a numeri che ci fanno ben sperare e confidare nel senso di responsabilità degli italiani. Poi – aggiunge – se non raggiungiamo l’obiettivo il governo è pronto a riconsiderare la situazione”.

Per Orlando vanno esplorate tutte le soluzioni contro la pandemia

Dal canto suo il ministro Orlando si dice “personalmente” “convinto che tutti gli strumenti in grado di contrastare la pandemia, nel rispetto della Costituzione, sentite le autorità scientifiche, vadano percorsi”.  “Questa è una mia opinione – precisa -, come sappiamo ce ne sono di articolate e differenziate, sia al governo che in Parlamento”. Dunque lei è favorevole? “Sono favorevole a esplorare tutte le soluzioni che consentano di mettere quanto più possibile in sicurezza gli italiani”conclude.

Articolo proveniente da AGI – Agenzia Giornalistica Italia