• Dom. Ott 24th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Attentato incendiario alla tenuta presidenziale di Mattarella a Castelporziano, l’allarme lanciato dai cittadini

DiRed Viper News Manager

Ago 17, 2021

Un attentato incendiario ha colpito questa mattina, poco dopo le 6, la tenuta presidenziale di Castelporziano, a circa 25 km dal centro di Roma. Alcuni piromani, non ancora identificati,  hanno infatti gettato degli inneschi accesi oltre il muro di cinta su via Pratica di Mare, provocando un rogo che ha coinvolto alcuni alberi e una porzione di macchia mediterranea. L’allarme è scattato grazie ad alcuni cittadini che si sono accorti delle fiamme e hanno allertato i Vigili del Fuoco: l’incendio è stato così prontamente domato.

Mattarella: dura condanna per questi atti di criminalità

Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco in forza nella tenuta presidenziale e le squadre dei carabinieri forestali. I danni sono stati fortunatamente limitati a circa venti metri quadri di terreno bruciato. Il Presidente Mattarella, in una nota, ha ribadito la sua dura condanna per gli atti di criminalità che colpiscono la comunità civile, ringraziando i cittadini che hanno segnalato l’incendio e le squadre di soccorso dei vigili del fuoco: “Grazie al loro intervento tempestivo sono state evitate gravissime conseguenze.

La tenuta di Castelporziano è infatti considerata un vero e proprio “polmone verde” per Roma, un’area di tutela naturalistica e archeologica, residenza presidenziale ereditata dai Papi e poi dai Savoia. 

Polmone verde e riserva naturale dello stato

La Tenuta Presidenziale di Castelporziano, di pertinenza della Presidenza della Repubblica e curata dal Quirinale, è aperta alle visite e ai centri estivi per disabili ed anziani da Sergio Mattarella e viene a volte utilizzata dallo stesso Capo dello stato come luogo di riposo. Si estende su una superficie di quasi 6000 ettari, dalla periferia della città fino al litorale romano, e comprende alcune storiche tenute di caccia come Trafusa, Trafusina, Riserve Nuove e Capocotta. Riserva naturale dello Stato dal 1999, può vantare diverse zone archeologiche e un ecosistema tipico dell’ambiente mediterraneo e la presenza di una fauna selvatica di cinghiali, caprioli, picchi e barbagianni. Castelporziano è segnalata dal mondo scientifico come “un’area unica di elevato valore naturalistico” grazie all’alto livello di biodiversità, considerando la complessità degli ecosistemi forestali, della grande ricchezza floristica (circa 1000 specie), faunistica (oltre 3000 specie) e della presenza delle piscine naturali, ambienti umidi temporanei e permanenti. 

 

L’articolo Attentato incendiario alla tenuta presidenziale di Mattarella a Castelporziano, l’allarme lanciato dai cittadini proviene da Il Riformista.