• Dom. Ott 24th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Claudio Salvia candidato, è il figlio dell’ex vicedirettore di Poggioreale ammazzato da Cutolo: “Ascolto i detenuti”

DiRed Viper News Manager

Ago 16, 2021

“È con grande gioia che diamo il benvenuto nella nostra squadra a Claudio Salvia, funzionario del ministero dell’Interno e figlio di Giuseppe Salvia, ex vicedirettore del carcere di Poggioreale assassinato dalla criminalità organizzata (all’epoca capeggiata da Raffaele Cutolo, a capo della Nuova Camorra Organizzata), ndr”. E’ quanto annuncia Catello Maresca, candidato sindaco del centrodestra a Napoli. Salvia sarà candidato nella lista Catello Maresca sindaco.

“Negli anni Claudio, durante le numerose iniziative sociali di cui è stato promotore, ha trasmesso ai ragazzi delle scuole di Napoli gli ideali di legalità incarnati dal padre. Oggi ha scelto con convinzione di iniziare un percorso di impegno per la città abbracciando i valori del nostro progetto per Napoli e candidandosi al consiglio comunale. Avere con noi Claudio è un segnale di forza e credibilità per la nostra missione, quella di restituire ai cittadini napoletani trasparenza amministrativa, sicurezza e legalità. Le sue doti professionali e il suo contributo di servitore dello Stato saranno il bigliettino da visita delle nostre liste, emblema del vero cambiamento”.

Chi è Claudio Salvia: “Basta stare dietro le quinte”

“Sono Claudio Salvia, il mio nome lo avrete già sentito perché le mie radici, la mia storia, affondano nella legalità e precedono di molto il mio attuale progetto, frutto di un lungo percorso fatto di studio, militanza attiva nel sociale e duro lavoro al servizio della collettività. Sono un funzionario del Ministero dell’Interno, laureato in giurisprudenza, abilitato all’esercizio della professione legale, ho un master in criminologia ed uno di secondo livello in management pubblico. Ho lavorato per 12 anni all’ufficio Antimafia presso la Prefettura di Napoli e da 5 anni mi occupo di antiracket e usura. Innumerevoli gli incontri nelle scuole di tutta la Campania per parlare da vicino con i ragazzi di legalità, per intavolare con loro dei dialoghi interattivi, perché sono fermamente convinto che la giustizia sia un concetto con il quale si debba crescere sin da piccoli, proprio come é accaduto nella mia storia personale. Mio padre Giuseppe Salvia, ex vicedirettore del Carcere di Poggioreale che, attualmente, porta il suo nome, è morto per la giustizia e per incarnare fino alla fine un ideale di legalità. Ho trasformato questa esperienza di perdita in una di rinascita decidendo di ascoltare gli ultimi, le frange più emarginate della collettività, quegli stessi detenuti che 40 anni fa me l’hanno strappato per sempre perché volevo capire. Oggi ho compreso che era ora di non stare più dietro le quinte, ma di espandere a favore della mia città un progetto che porto avanti da anni scegliendo una persona che ho sempre stimato e di cui ho sempre avuto piena fiducia, Catello Maresca. Sono convinto che insieme riusciremo a portare avanti un progetto che avrà come fine ultimo il benessere della comunità tutta, un progetto che avrà l’ambizione di non lasciare indietro nessuno puntando su temi fondamentali tra cui: legalità, sicurezza, lavoro, trasporti, rilancio e riqualificazione del territorio, salute, benessere, ambiente e famiglia.
Mi candido al consiglio comunale di Napoli con Catello Maresca sindaco per continuare ad impegnarmi come ho sempre fatto, ma con una differenza, in prima linea e con il vostro sostegno. Io ci credo“.

L’articolo Claudio Salvia candidato, è il figlio dell’ex vicedirettore di Poggioreale ammazzato da Cutolo: “Ascolto i detenuti” proviene da Il Riformista.