• Mar. Ott 26th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Afghanistan, bandiera talebana a Kabul

This picture taken on August 14, 2021 shows aircrafts standing on the tarmac of the airport in Kabul. (Photo by Wakil KOHSAR / AFP) (Photo by WAKIL KOHSAR/AFP via Getty Images)

I talebani sono entrati a Kabul. In dieci giorni si sono presi tutto il Paese, senza trovare resistenze e con gli occidentali in fuga. I talebani hanno assicurato che non useranno la forza a Kabul e stanno negoziando una transizione di potere. Il leader dei talebani a Doha, in Qatar, ha ordinato ai combattenti di restare alle porte della città, di non usare violenza, di evitare morti e feriti.  I negoziatori talebani stanno andando al palazzo presidenziale di Kabul per preparare “un trasferimento” del potere.

Scene di panico a Kabul, circondata dai talebani. Le autorità afghane hanno chiesto a tutti i funzionari di lasciare i luoghi lavoro e tornare a casa. Negozi e banche chiudono, il traffico paralizzato da pesanti ingorghi.

Gli Stati Uniti hanno cominciato il ritiro del personale dall’ambasciata americana a Kabul, intanto. “Una piccola parte di personale sta lasciando proprio nel momento in cui parliamo – ha riferito a Reuters un funzionario diplomatico – mentre la maggioranza dello staff è pronta a farlo”.

I talebani avevano già conquistato la città chiave di Jalalabad, nell’est dell’Afghanistan. 

Jalalabad, la capitale della provincia di Nangarhar, è stata catturata senza combattere, come hanno spiegato all’agenzia tedesca Dpa due consiglieri provinciali e un residente. I talebani sono entrati a Jalalabad alle 6 del mattino (1.30 Gmt), hanno spiegato alla Dpa.

La cattura della città di Jalalabad con una popolazione stimata di oltre 280.000 abitanti e di altre aree della provincia dà agli insorti il controllo del valico di frontiera di Torkham, la più grande rotta commerciale e di transito tra l’Afghanistan e il Pakistan. I talebani ora controllano almeno 25 capoluoghi di provincia delle 34 province dell’Afghanistan. Stati Uniti, Germania, Italia e Francia hanno iniziato le operazioni di evacuazione del personale locale dall’Afghanistan.

 

 

Articolo proveniente da Huffington Post Italia