• Ven. Set 17th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Coronavirus, 3.190 nuovi contagi e 23 morti: salgono i ricoveri anche in terapia intensiva

La variante Delta continua a colpire l’Italia. Nell’ultimo bollettino i casi sono in discesa, come accade spesso dopo la domenica, ma decessi in aumento e ricoveri che continuano a crescere, superando di nuovo quota 2mila. I dati della pandemia in Italia dipingono un quadro ricco di chiaroscuri, con numeri che confermano la risalita, seppur lieve, della curva. Complice la domenica, giorno che registra il maggior calo di tamponi, scendono i contagi nelle ultime 24 ore con 3.190 contagi a fronte dei 5.321 di ieri: il totale da inizio pandemia sale a 4.358.533.

Tornano invece a salire i decessi Covid nel nostro Paese che vede oggi 23 vittime contro le 2 di ieri: il totale degli italiani che hanno perso la vita per il Sars-Cov2 sale a 128.088. Dimezzati i tamponi processati domenica, a quota 83.223 contro i 167.761 del giorno prima, sale anche il tasso di positività al 3,8% contro il 3,2%. A preoccupare i numeri dei ricoveri: con l’aumento odierno di 116 pazienti, il totale dei posti letto occupati in reparto nel nostro Paese è di 2.070.

In aumento anche le terapie intensive a +19 con 249 in totale e 25 ingressi giorno. Non basta a cancellare le ombre il leggero aumento il numero dei guariti, a 1.498 contro i 1.250 di ieri: continuano infatti a crescere gli attuali positivi con 1.667 nuovi casi per un totale di 93.017, di cui 90.698 in isolamento domiciliare. La conferma della situazione pandemica nel nostro Paese arriva anche dal monitoraggio dell’Agenas-Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali relativo all’1 agosto rispetto al 31 luglio che registra un aumento dell’1%, al 4%, della percentuale di posti letto occupati dai pazienti Covid in area non critica.

La percentuale di posti letto occupati dai pazienti Covid in terapia intensiva è invece stabile al 3%. I dati peggiori riguardano le due isole maggiori. La Sardegna è la regione che registra la maggior percentuale di ricoveri in terapia intensiva, al 9%, in crescita del 2%, mentre è stabile il dato dei ricoveri in area non critica al 5%. Situazione ribaltata in Sicilia che vede il 5% per le terapie intensive, stabile, ma in aumento di un punto percentuale i ricoveri in area non critica al 10%. (Fonte:LaPresse)

I casi regione per regione

Lombardia 853.818: +326 casi (ieri +522) con 10.511 tamponi
Veneto 437.526: +460 casi (ieri +483) con 10.947 tamponi
Campania 431.634: +194 casi (ieri +377) con 4.326 tamponi
Emilia-Romagna 395.489: +560 casi (ieri +606) con 10.585 tamponi
Piemonte 366.111: +138 casi (ieri +146) con 11.074 tamponi
Lazio 359.536: +292** casi (ieri +716), il dato dei tamponi non è fornito**
Puglia 256.255: +66 casi (ieri +158) con 5.049 tamponi
Toscana 253.127: +452 casi (ieri +702) con 6.014 tamponi
Sicilia 243.803: +262 casi (ieri +581) con 7.718 tamponi
Friuli-Venezia Giulia 108.106: +22 casi (ieri +50) con 1.565 tamponi
Marche 105.753: +65 casi (ieri +126) con 849 tamponi
Liguria 105.540: +40 casi (ieri +172) con 2.161 tamponi
Abruzzo 76.292: +25 casi (ieri +58) con 1.073 tamponi
P. A. Bolzano 73.818: 0 casi (ieri +21) con 947 tamponi
Calabria 71.148: +67 casi (ieri +126) con 1.401 tamponi
Sardegna 62.543: +178 casi (ieri +314) con 6.947 tamponi
Umbria 58.451: +22 casi (ieri +77) con 1.179 tamponi
P. A. Trento 46.442: +12 casi (ieri +35) con 424 tamponi
Basilicata 27.431: +7 casi (ieri +24) con 243 tamponi
Molise 13.939: 0 casi (ieri +23) con 131 tamponi
Valle d’Aosta 11.771: +2 casi (ieri +4) con 79 tamponi

L’articolo Coronavirus, 3.190 nuovi contagi e 23 morti: salgono i ricoveri anche in terapia intensiva proviene da Il Riformista.