• Mer. Set 22nd, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Catania ostaggio dei piromani, 70 incendi fra città e provincia

Catania brucia per il caldo e il soffocante vento africano e per le fiamme che alimentano diversi incendi. La zona maggiormente colpita è quella nel rione Fossa Creta dove diverse famiglie sono state costrette a lasciare le loro case. Nella zona si alza un'intesa nube di fumo. Chiuso al traffico l'asse dei servizi e bloccato l'accesso anche ad alcune strade.
VIGILI DEL FUOCO +++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO’ ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L’AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA +++ ++ HO - NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++

Oltre settanta richieste di intervento per incendi a Catania e nella provincia etnea. Oltre 30 a Catania, dove “la situazione più delicata – dicono dall’ufficio comunicazione dei Vigili del Fuoco – è in contrada Fossa della Creta e via Palermo”. Qui sono impegnati vari mezzi e diverse squadre di vigili del fuoco che nel pomeriggio hanno evacuato diverse famiglie per il fronte delle fiamme arrivato a poche decine di metri dalla loro abitazioni. Sono 15 i casi segnalati tra Paternò, Ragalna e Biancavilla. 14 gli interventi nel Calatino, dove c’è stato anche un anziano ustionato. 6 infine tra Acireale e Giarre. Rinforzi ai vigili del fuoco di Catania stanno arrivando dai comandi provinciali della Sicilia.

L’aeroporto di Catania è stato momentaneamente chiuso a causa del denso fumo prodotto da alcuni incendi in prossimità della pista dello scalo etneo. Partenze e arrivi sono stati fermati per consentire ai mezzi aerei della forestale e ai canadair di sorvolare in sicurezza la zona e lanciare l’acqua sui fronti di fuoco

Articolo proveniente da Huffington Post Italia