• Sab. Ott 23rd, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Becciu in Aula al processo sullo scandalo Vaticano, fa partire due querele

Al via in Vaticano il processo sugli scandali finanziari che hanno travolto la Segreteria di Stato in Vaticano. Dieci le persone coinvolte: Rene’ Brulhart, monsignor Mauro Carlino, Enrico Crasso, Tommaso Di Ruzza, Cecilia Marogna, Raffaele Mincione, Nicola Squillace, Fabrizio Tirabassi, Gianluigi Torzi e il cardinale Angelo Becciu. Quest’ultimo rappresenta un caso unico nella storia, in qualità di primo cardinale processato dal Tribunale vaticano, secondo quanto deciso negli scorsi mesi da papa Francesco, che ha riformato l’ordinamento giudiziario della Santa Sede.

Il cardinale Becciu alla prima udienza si è presentato in Aula e ha rinnovato “la propria fiducia nei confronti del Tribunale, Giudice terzo dei fatti ipotizzati soltanto dal Promotore di Giustizia, finora senza alcun confronto con le difese e nell’ottica di presunzione di innocenza” spiega il suo legale. “Attende con serenità il prosieguo del processo e la dimostrazione delle numerose prove e testimoni indicati che dimostreranno la sua innocenza rispetto ad ogni accusa”.

Becciu ha dato mandato ai legali di “denunciare per calunnia Mons. Alberto Perlasca e la signora Francesca Immacolata Chaouqui, per le gravissime e completamente false dichiarazioni rilasciate nel corso delle indagini al Promotore di Giustizia, di cui ha potuto prendere cognizione soltanto da pochi giorni”.

Il Tribunale ha rinviato l’udienza al 5 ottobre 2021 dopo l’accoglimento di alcune eccezioni sollevate dalle difese, essenziali per l’effettivo diritto di difesa.

Articolo proveniente da Huffington Post Italia