• Dom. Set 19th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Rifiuti, comitati verso l’incontro con ministro Cingolani. A rischio apertura del sito di Albano

DiRed Viper News Manager

Lug 24, 2021

I comitati del quartiere di Roma Est si stanno preparando per la manifestazione del 27 luglio davanti la sede del Ministero della Transizione Ecologica. Con il claim “La grande monnezza – Roma affonda tra i rifiuti”, i residenti e commercianti dei municipi V e VII di Roma, esasperati per la mancanza della raccolta dei rifiuti, si sono organizzati per presentare al ministro Roberto Cingolani diverse richieste.

Il tema è emerso già durante varie assemblee spontanee, dove residenti e commercianti, allarmati per il caos rifiuti e la conseguente emergenza sanitaria, hanno stilato una lista di punti fondamentali per segnare un cambio di rotta nella gestione dei rifiuti da parte del Comune di Roma e dall’azienda municipalizzata Ama.

Oltre alla rimozione immediata dei cumuli di rifiuti che invadono le strade, i residente del quadrante Est di Roma, la zona più colpita dal caos dell’immondizia, ritengono che sia necessario l’avvio di un servizio di raccolta porta a porta, grazie anche al rafforzamento dell’organico dedicato. Ma è l’economia circolare per la valorizzazione delle materie prime il vero focus delle varie associazioni e comitati che hanno aderito alla manifestazione del 27 luglio. Si tratta di Comitato Spontaneo Sottosuolo Quadraro Vecchio, Comitato TorPigneto Almagià, Comitato Spontaneo Cittadini Pigneto, Pigneto Pop, P.A.C. Libero, Cinecittà Bene Comune, Circolo ARCI Sparwasser, Comitato Castore Durante.

Rischio apertura per il sito di Albano

Per risolvere la grave condizione regnante in città, la Sindaca di Roma Virginia Raggi ha individuato il sito di Albano, alla porte della Capitale. La riapertura della discarica, che dovrebbe raccogliere tutti i rifiuti dei cittadini romani, è prevista il 26 luglio. Ma è incerta l’apertura dei cancelli a causa dell’opposizione popolare. Per dire no alla riapertura del sito, il primo cittadino di Albano, Massimiliano Borelli, ha fissato due proteste tra oggi oggi e domani.

Borelli, sul piede piede di guerra per la riapertura della discarica, ha presentato già ricorso al Tar ed è in attesa della decisione del tribunale amministrativo. All’agenzia Adnkronos, il primo cittadino di Albano ha espresso la sua linea sull’assenza di garanzie assicurative, confermate anche da una nota della società che dovrà prendere in gestione la discarica . “Noi avevamo constatato ciò che la società conferma ossia che non si è ancora ovviato alla presentazione di tutte le garanzie necessarie. I nostri dubbi e le nostre osservazioni, in sede di ricorso al Tar, vengono suffragate”, ha detto Massimiliano Borelli all’Adnkronos.

L’articolo Rifiuti, comitati verso l’incontro con ministro Cingolani. A rischio apertura del sito di Albano proviene da Il Riformista.