• Mar. Set 28th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Punto per Angelina Jolie contro Brad Pitt: Corte ricusa giudice del divorzio

HOLLYWOOD, CA - NOVEMBER 05: Angelina Jolie and Brad Pitt attend the premiere of

Angelina Jolie ha messo a segno un’importante vittoria nella sua battaglia legale contro l’ex marito e collega Brad Bitt: il giudice che sovrintendeva al divorzio e alle decisioni sulla custodia dei figli è stato ricusato da una corte d’appello della California. Secondo la corte John W Ouderkirk non ha rivelato sufficientemente i rapporti d’affari con gli avvocati di Pitt.

“La violazione etica del giudice Ouderkirk, considerata insieme alle informazioni divulgate sui suoi recenti rapporti professionali con l’avvocato di Pitt, potrebbe indurre una persona obiettiva, a conoscenza di tutti i fatti, a nutrire ragionevolmente un dubbio sulla capacità del giudice di essere imparziale. È necessaria la squalifica” ha stabilito il tribunale.

La decisione significa che la lotta per l’affidamento dei cinque figli minori della coppia, che stava per concludersi, potrebbe ricominciare. Lo scorso maggio il giudice Ouderkirk aveva concesso la custodia congiunta dei figli a Brad Pitt. Il provvedimento era però solo provvisorio, perché Angelina Jolie aveva promesso di continuare la sua battaglia legale. Battaglia di cui ora l’attrice vede i primi frutti.  

Le due superstar, che hanno sei figli (tre biologici e tre adottati) sono stati per anni una delle coppie più potenti di Hollywood. Erano sposati da due anni quando Jolie ha voluto la separazione nel 2016. Nell’aprile 2019 è arrivato il divorzio, ma rimanevano aperte altre questioni, a cominciare dalla spartizione dell’immenso patrimonio e soprattutto la questione dell’affidamento dei figli. Come molte coppie celebri, Pitt e Jolie hanno scelto di assumere un proprio giudice per garantirsi maggiore privacy nelle procedure. Il giudice indicato era proprio Ouderkirk, che era anche quello che aveva officiato le loro nozze in Francia, nel 2014. Lo scorso agosto Jolie, essendo venuta a conoscenza dei rapporti del giudice con gli avvocati di Pitt, aveva chiesto a Ouderkirk di squalificarsi. Il giudice si era però rifiutato. Un giudice della corte inferiore aveva poi stabilito che la richiesta di squalifica di Jolie era arrivata troppo tardi. Gli avvocati di Jolie hanno quindi presentato ricorso. Ora Ouderkirk è stato ricusato. 

“Se hai intenzione di interpretare il ruolo di un giudice privato pagato, devi rispettare le regole e le regole sono molto chiare, richiedono la massima trasparenza” ha commentato l’avvocato della Jolie, Robert Olson. “Le questioni che avrebbero dovuto essere divulgate non sono state divulgate” ha aggiunto.

Lo scorso maggio Jolie e i suoi avvocati hanno criticato Ouderkirk per non aver permesso ai figli della coppia di testimoniare nel procedimento. L’attrice ha anche affermato che il giudice “non ha considerato adeguatamente” una sezione del codice dei tribunali della California, che afferma che è dannoso per l’interesse superiore del bambino se la custodia viene assegnata a una persona con una storia di violenza domestica. 

Articolo proveniente da Huffington Post Italia