• Dom. Set 26th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Covid, boom di vaccini tra gli under 30: 350 mila dosi in 7 giorni, il triplo dei 50-69enni

-

Nell’ultima settimana sono stati vaccinati con la prima dose o la dose unica (perché hanno già avuto il Covid) quasi 350mila under 30, 118mila dei quali giovanissimi tra i 12 e i 19 anni. Il dato si ricava dall’ultimo report del governo aggiornato a ieri dal quale emerge che le vaccinazioni tra i più giovani crescono ad un ritmo triplo rispetto a quelle degli adulti tra i 50 e i 69 anni i cui vaccinati negli ultimi sette giorni sono stati 124mila.

In attesa di capire, la prossima settimana, che effetto avrà avuto il decreto che rende obbligatorio dal 6 agosto il green pass per accedere a tutta una serie di attività e servizi, il dato che comunque già si ricava guardando le tabelle relative all’ultima settimana è che a spingere la campagna vaccinale sono i giovani. Nella fascia 12-19, per la quale è autorizzato solo il vaccino di Pfizer, sono 1.232.932 i ragazzi che hanno fatto la prima dose o la dose unica, 117.788 in più rispetto a 7 giorni prima. Tra i 20 e i 29 anni – ai quali è stato somministrato Pfizer, Moderna e anche Johnson & Johnson – l’incremento nell’ultima settimana è di 231.180. Tra i 12 e i 29 anni, dunque, hanno fatto la prima dose o la dose unica in 348.968.

Numeri ben più bassi, invece, tra i 50-59enni e tra i 60-69enni, classi di età nelle quali ci sono ancora complessivamente quasi 3,8 milioni di cittadini che non hanno fatto neanche la prima dose. Nell’ultima settimana i 50-59enni che hanno fatto la prima dose o la dose unica sono complessivamente 78.236 mentre nella fascia 60-69 sono 45.652, per un totale di poco meno di 124mila.

Le prenotazioni per la vaccinazione anti-Covid aumentano in tutta Italia. “Molto bene le adesioni” alla vaccinazione anti-Covid nel Lazio con “oltre 80mila nuove prenotazioni, quasi decuplicate nelle ultime 48 ore. Con questo trend, entro prima settimana di agosto 80% cittadini Lazio avrà chiuso ciclo vaccinale”. Lo comunica in una nota l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, sottolineando l’alta partecipazione dei cittadini.

“Nella giornata successiva alla decisione del governo di introdurre il Green Pass le prenotazioni sono aumentate esponenzialmente, oltrepassando quota 7.000 richieste in una sola giornata”, ha invece reso noto il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi a margine di un convegno. Riccardi ha poi ricordato che “abbiamo adesioni oltre il 63% della platea complessiva, il 71% per cento se teniamo conto della popolazione dai 20 anni in su.

In una condizione di normalità, senza il rischio delle varianti, questa percentuale determinerebbe l’aver quasi raggiunto la soglia di immunità, ma purtroppo non è così”. “Davanti alle mutazione del virus – ha aggiunto Riccardi – dobbiamo andare più avanti. L’obiettivo di vaccinare almeno 900 mila persone dunque resta determinante”.

Sono raddoppiate anche in Calabria le prenotazioni per sottoporsi alla prima vaccinazione anti Covid. Ieri ne sono state registrate 4.500, il 50% in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, due giorni fa sono state somministrate 18.177 dosi di vaccino. Ad oggi, con i dati dell’Agenzia italiana del farmaco aggiornati alle 6, in Calabria sono state somministrate 1.880.117 dosi a fronte dei 2.100.281 disponibili, pari all′89,5%.

 

Articolo proveniente da Huffington Post Italia