• Dom. Set 19th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Covid, a San Felice Circeo e Ponza tornano le mascherine all’aperto

DiRed Viper News Manager

Lug 24, 2021

Sembra un viaggio indietro nel tempo, quando esattamente un anno fa, con l’incremento dei contagi di coronavirus, si faceva ritorno alle misure restrittive.

Molte località di villeggiatura, a fronte dall’aumento dei casi dei positivi trainati dalla variante delta, hanno deciso di reintrodurre l’obbligo dell’uso delle mascherine all’aperto.

Gli appelli al distanziamento sociale e alla vaccinazione per combattere la diffusione del Covid-19 non bastano. A causa degli assembramenti di villeggianti e della movida estiva tornano le mascherine all’aperto a Ponza e a San Felice Circeo, le due note località balneari del litorale pontino.

Le misure

Troppi assembramenti e troppi contagi hanno spinto il sindaco di San Felice Circeo, Giuseppe Schiboni, a introdurre due restrizione per frenare la curva dei contagi, a fronte dell’alto tasso di turisti nelle due località balneari.

Nel piccolo comune della provincia di Latina preoccupa l’affollamento serale dovuto alla movida, dove si creano pericolosi assembramenti. Per questo il primo cittadino ha reintrodotto l’obbligo di mascherina anche all’aperto, dalle 21 alle 5, nel centro storico del comune.

Imposta anche la chiusura dei locali ed esercizi commerciali entro le 3 e vietata la somministrazione di alcolici dopo le 22 nei generi alimentari, nei supermercati, e nelle attività di sola vendita di bevande in bottiglia. Nei bar e nei locali, divieto valido a partire dalle 2.

A Ponza, invece, il sindaco ha deciso per l’obbligo di mascherine all’aperto senza limiti di orario.

L’articolo Covid, a San Felice Circeo e Ponza tornano le mascherine all’aperto proviene da Il Riformista.