• Mer. Set 22nd, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Letterature, al via il Festival Internazionale di Roma: un nuovo format per “leggere il mondo”

DiRed Viper News Manager

Lug 19, 2021

Parole, immagini e musica: Letterature- Festival Internazionale di Roma, storica manifestazione della Capitale, compie vent’anni e celebra questo traguardo con una nuova location, lo stadio Palatino, e un format del tutto rinnovato. L’appuntamento è dal 21 al 25 luglio. Cinque serate a cura di Andrea Cusumano e Lea Iandiorio con la regia di Fabrizio Arcuri, caratterizzate dal tema “Leggere il mondo” grazie a poeti, scrittori ma anche tante altre voci della cultura che si esprimeranno su questo argomento con la propria, personale interpretazione. Questa mattina il Festival è stato presentato presso la biblioteca Casa delle Letterature dalla sindaca Virginia Raggi insieme a Lorenza Fruci, Assessora alla Crescita culturale di Roma Capitale; Vittorio Bo, Commissario straordinario Biblioteche di Roma e l’autore Roberto Venturini oltre ad Andrea Cusumano e Lea Iandiorio. Presenti anche Marino Formenti e i Masbedo, tra i protagonisti dell’evento.

Il programma del Festival

Il nuovo format di Letterature Festival è stato pensato come uno spettacolo in cui le diverse arti si intrecciano e dialogano tra loro, anche grazie a uno scenario d’eccezione come lo stadio Palatino che rende lo spazio protagonista. Cuore pulsante della manifestazione saranno l’opera site-specific “Una finestra sul Mondo” dei MASBEDO (duo artistico formato da Nicolò Masazza e Jacopo Bedogni) e lo spazio sonoro di Marino Formenti (indicato dal Los Angeles Times come il “Glenn Gould del XXI secolo”), che instaureranno un dialogo sia con gli artisti che con il pubblico. Ogni sera l’evento esperienziale sarà completamente nuovo.

A cura dell’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali di Roma Capitale, promosso da Roma Culture, il Festival vedrà la partecipazione di autori italiani e internazionali del calibro di Roberto Saviano, il vincitore del Premio Strega Emanuele Trevi, Carmen Maria Machado, Aixa de la Cruz e Katharina Volckmer. Passando per Gianrico Carofiglio, Roberto Alajmo, Erri De Luca, Patrick McGrath, Roberto Venturini, Muriel Barbery, Cristina Morales e Mario Desiati. L’accesso è gratuito ma su prenotazione, essendo la capienza massima di 500 posti.

Oltre a queste cinque serate Letterature-Festival Internazionale di Roma 2021 offrirà al pubblico anche una sezione ‘Fuori Festival’: quest’anno per la prima volta le biblioteche di Roma ospiteranno alcuni degli autori presenti allo Stadio Palatino. Tre gli appuntamenti: giovedì 22 luglio ore 18 alla Biblioteca Villa Leopardi incontro con Sebastiano Mauri; venerdì 23 luglio ore 18 alla Casa delle Letterature incontro con Carmen Maria Machado; sabato 24 luglio ore 18 alla Biblioteca Flaminia incontro con Cristina Morales.

Un’esperienza ‘liberatoria’ dopo il lockdown

Dopo questo lungo periodo passato distanti, con i nostri rapporti sociali, professionali, le nostre relazioni internazionali e familiari ridotte ad una comunicazione davanti allo schermo di un computer, abbiamo voluto sublimare questa esperienza passando da uno schermo pandemico ad uno schermo poetico” ha dichiarato Andrea Cusumano, curatore del Festival insieme a Lea Iandiorio. Che aggiunge: “Letterature è un’esperienza dove la parola si fonde con lo spazio, dove l’arte, intesa come immagine, suono, scrittura, si manifesta in un evento unico ogni sera. Gli scrittori e le scrittrici che incontreremo, in questa ventesima edizione, ci restituiranno la loro idea di come la scrittura e la letteratura possono, in questo momento di cambiamento, aiutarci a reinterpretare il nostro rapporto con gli altri, l’economia, la salute, l’ambiente. Ovvero a leggere il mondo che ci aspetta.”

Il palco è stato eliminato, in modo da dare un peso maggiore alla fisicità degli autori che saranno presenti al Festival. “E poi abbiamo voluto immergere il festival dentro l’installazione artistica, facendo innanzitutto una riflessione sullo spazio e sul luogo in cui incontrarsi finalmente in presenza– ha aggiunto Cusumano- la ‘finestra sul mondo’ proposta dai Masbedo riprende il tema di Letterature per sublimare attraverso la bellezza e la poesia il tempo che abbiamo passato davanti allo schermo. Ma stavolta, anche grazie alla letteratura, sarà un’esperienza liberatoria.”

L’articolo Letterature, al via il Festival Internazionale di Roma: un nuovo format per “leggere il mondo” proviene da Il Riformista.