• Lun. Set 20th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Aggredito mentre preleva al bancomat: ex direttore di banca freddato sotto gli occhi della moglie

DiRed Viper News Manager

Lug 17, 2021

È stato aggredito e freddato a colpi di arma da fuoco mentre prelevava contanti da uno sportello bancomat. Giovanni Caramuscio, ex direttore di banca, aveva 69 anni. È successo a Lequile, provincia di Lecce, intorno a mezzanotte. All’omicidio ha assistito anche la moglie dell’uomo, che lo stava aspettando in auto. Due le persone che avrebbero aggredito alle spalle Caramuscio. Non è esclusa la pista della vendetta di carattere mafioso. Indagano i carabinieri della stazione locale, quelli del comando provinciale e del nucleo investigativo.

Due i proiettili fatali che hanno colpito l’uomo al torace secondo Leccenews24. L’omicidio a sangue freddo nei pressi dello sportello del Banco di Napoli. Alcuni testimoni avrebbero raccontato di un uomo nascosto dietro a un cespuglio. Ed è questo il particolare che starebbe avvallando l’ipotesi dell’agguato criminale e non della rapina. Ipotesi da prendere con le pinze: la dinamica è ancora tutta da chiarire. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza potranno aiutare a ricostruire l’accaduto.

La dinamica dei fatti è stata ricostruita solo in maniera frammentaria al momento. La moglie del 69enne si trovava in auto ad aspettare il marito che si era recato presso lo sportello. Ha assistito a tutta la scena. La coppia era uscita per andare a trovare alcuni familiari. Il Corriere della Sera scrive che forse l’uomo avrebbe reagito all’aggressione alle spalle. Caramuscio era originario di Monteroni di Lecce e non aveva mai avuto problemi con la Giustizia, aspetto che smonta in parte la tesi del regolamento di conti. Si indaga.

Vincenzo Carlà, sindaco di Lequile, si è recato sul posto. Il primo cittadino ha espresso lo sconcerto di una comunità sconvolta. Il Corriere ricostruisce come nella zona a Sud di Lecce sia egemone un gruppo criminale dell’area magliese legato ad altri sodalizi mafiosi della Sacra Corona Unita nell’area salentina. Organizzazioni attive soprattutto nel traffico di stupefacenti, estorsioni e ritorsioni, esercitati anche con attentati dinamitardi e spedizioni punitive. Due anni fa, il 25 aprile 2019, l’omicidio di un giovane, Mattia Capocelli. Un raid collegato dalle autorità all’attività di spaccio sul territorio.

L’articolo Aggredito mentre preleva al bancomat: ex direttore di banca freddato sotto gli occhi della moglie proviene da Il Riformista.