• Mar. Set 28th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Danish Siddiqui, fotografo indiano della Reuters, ucciso in Afghanistan

Reuters journalist Danish Siddiqui, poses for a photo in Kabul, Afghanistan July 8, 2021.Picture taken July 8, 2021.REUTERS/Mohammad Ismail

Danish Siddiqui, fotografo indiano dell’agenzia Reuters, è stato ucciso nel sud dell’Afghanistan. Siddiqui si trovava nella provincia di Kandahar per coprire i combattimenti tra i Talebani e le forze di sicurezza scoppiati nel distretto di Spin Boldak quando è stato colpito da un proiettile, probabilmente sparato da un cecchino, come hanno riferito fonti locali.

Siddiqui è il secondo fotoreporter internazionale a perdere la vita nel conflitto afghano dopo l’americano David Gilkey nel 2016.

Nel corso della sua carriera Siddiqui ha documentato i conflitti in Afghanistan, Iraq, la crisi dei rifugiati Rohingya, le proteste a Hong Kong e i terremoti in Nepal. Ha fatto parte di un team della Reuters che ha vinto il premio Pulitzer nel 2018 per la copertura della crisi dei Rohingya.

An art teacher gives finishing touches to a painting of Reuters journalist Danish Siddiqui as a tribute outside an art school in Mumbai on July 16, 2021, after the Pulitzer Prize-winning photographer with the Reuters news agency was killed covering fighting between Afghan security forces and the Taliban near a border crossing with Pakistan, the media outlet reported, citing an army commander. (Photo by Indranil MUKHERJEE / AFP) (Photo by INDRANIL MUKHERJEE/AFP via Getty Images)

Articolo proveniente da Huffington Post Italia