• Dom. Set 26th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Chi era Joannah Stutchbury, l’ambientalista uccisa a colpi di arma da fuoco

DiRed Viper News Manager

Lug 16, 2021

È stata uccisa a colpi di arma da fuoco, nei pressi della sua abitazione, nella contea di Kiambu in Kenya. Johannah Stutchbury era un’attivista ambientalista, nota per il suo impegno a difesa della foresta di Kiambu. Il suo corpo è stato ritrovato ieri. “Per lungo tempo, Johanna è stata una strenua sostenitrice della conservazione del nostro ambiente ed è ricordata per i suoi incessanti sforzi per proteggere la foresta di Kiambu”, la dichiarazione del presidente del Kenya Uhuru Kenyatta.

L’aggressione si sarebbe consumata nei pressi del vialetto di quella che era l’abitazione di Stuchburry. L’ambientalista, secondo le prime informazioni, sarebbe stata raggiunta da almeno quattro colpi di arma da fuoco. Non è stato sottratto nessun oggetto alla sua abitazione. Nessun furto è stato dunque segnalato. Il corpo della donna è stato trovato dai vicini di casa.

La notizia è stata diffusa dall’ambientalista keniana e direttrice di Wildlife Direct, in difesa degli elefanti, Paula Kahumbu. L’assassinio dell’attivista è il secondo nel giro di pochi anni dopo quello, nel 2018, di Esmond Bradley Martin, americano che viveva in Kenya. L’uomo indagava sul commercio di avorio di elefante e di corno di rinoceronte e fu pugnalato a morte nella sua casa di Nairobi. Il suo caso non è stato mai risolto.

Stutchburry invece era nota per le sue campagne contro il “land grabbing”, l’accaparramento di terra da parte degli investitori, spesso stranieri, che si è sviluppato e diffuso soprattutto nel primo decennio del XXI secolo. Aveva fatto il giro del mondo la sua foto dentro il braccio di un escavatore per fermare le macchine sulla foresta.

L’attivista era keniana di Nairobi, la capitale. Aveva fondato la società Porini Permaculture che insegnava pratiche sostenibili e olistiche. Un centro di riferimento. Negli anni aveva promosso sottoscrizioni e petizioni. Era da tempo era minacciata per il suo impegno. Tra i primi messaggi di cordoglio quello di Amnesty Kenya che oltre a condannare l’omicidio ha invitato le Direzioni delle indagini criminali e il Ministero dell’Ambiente e delle foreste a indagare a fondo sull’assassinio dell’attivista.

L’articolo Chi era Joannah Stutchbury, l’ambientalista uccisa a colpi di arma da fuoco proviene da Il Riformista.