• Dom. Set 19th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Green pass ‘alla francese’, anche l’Italia guarda all’obbligo per ristoranti e trasporti

DiRed Viper News Manager

Lug 14, 2021

Anche in Italia sale la tentazione di un green pass ‘alla francese’, prendendo a modello quindi quello proposto lunedì sera dal presidente Emmanuel Macron che obbligherà all’uso del certificato per a ristoranti e trasporti.

L’idea, che piace in particolare al Partito Democratico e al ministro della Salute Roberto Speranza, è di evitare nuove chiusure di locali e attività in caso di una importante ondata di casi ‘trainata’ dalla variante Delta con l’imposizione del green pass.

Nulla, va detto, è stato ancora deciso: il premier Mario Draghi dovrebbe mediare tra posizione difficilmente conciliabili, dato che Lega e soprattutto Fratelli d’Italia hanno già alzato le barricate contro una decisione ritenuta “liberticida”. 

Ma in realtà a spingere in questo senso ci sono i politici in prima fila nella lotta al Covid, ovvero i governatori. Favorevoli al green pass ‘alla francese’ sono per esempio il presidente della Liguria Giovanni Toti e l’assessore l’assessore alla Salute del Lazio, Antonio D’Amato, per il quale “sarebbe utile che il Governo decidesse in che maniera vada utilizzato il certificato verde, possibilmente con la vaccinazione completa, prima di adottare misure restrittive”.

Più tiepido il governatore lombardo, Attilio Fontana, convinto che questo tipo di provvedimento “oltre a non essere possibile in Italia per privacy, in Lombardia non è necessario”. Posizione intermedia anche dal Movimento 5 Stelle, con i deputati della commissione Affari sociali che definiscono l’ipotesi “prematura e pone interrogativi per coloro che devono forzatamente ricorrere al tampone”.

In attesa di capire se effettivamente l’esecutivo punterà al modello francese, sembra invece molto più vicina la modifica al rilascio del green pass: il certificato, decisione ancora da prendere ma data ormai come scontata, sarà rilasciato solo a partire dalla seconda dose e non più dopo la prima somministrazione.

L’articolo Green pass ‘alla francese’, anche l’Italia guarda all’obbligo per ristoranti e trasporti proviene da Il Riformista.