• Mar. Ago 3rd, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

La madre di Desirée: “Meritavano l’ergastolo. Non dormo pensando a quello che hanno fatto a mia figlia”

Desirèe

“Quello che hanno fatto a mia figlia, una bambina di 16 anni, meritavano tutti e quattro l’ergastolo. So bene, comunque che anche le due condanne a 27 anni e 24 anni e mezzo sono una pena severa. Ma l’amarezza resta lo stesso. Anche se la verità è molto più spietata”. Non si dà pace la mamma di Desirée, la 16enne drogata, abusata e uccisa in una casa fatiscente nello storico quartiere romano di San Lorenzo a Roma, il 18 ottobre 2018. La sentenza non è abbastanza per il suo dolore e lo racconta in un’intervista a La Stampa.

“Nessuna pena potrà mai darmi vera giustizia. Ero stanca ma non sono riuscita a dormire perché continuavo a pensare a quello che ha sofferto mia figlia in quei momenti della violenza e del mix di droga e psicofarmaci spacciato per metadone”.

Una tossicodipendenza quella della ragazza che aveva già preoccupato la madre.

“Io ho insistito con tutte le mie forze, ho chiesto aiuto anche ai servizi sociali, ma tutti mi dicevano che nonostante Desirée fosse minorenne era necessario che lei volesse entrare in una comunità per disintossicarsi, ma lei non voleva. “Io non sono tossicodipendente” mi diceva e così la cosa non è andata a buon fine”.

Articolo proveniente da Huffington Post Italia