• Mar. Ago 3rd, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Salvini saluta Figliuolo e il Cts e ignora Draghi: “Via mascherine, stato d’emergenza non c’è”

DiRed Viper News Manager

Giu 17, 2021

Parla da premier (ma è solo segretario della Lega) Matteo Salvini che, nel corso di un intervento a “Radio Anch’io” su Rai Radio 1, archivia il commissario all’emergenza, il generale Francesco Paolo Figliuolo, congela il Comitato Tecnico Scientifico e annuncia, di fatto, la fine della pandemia, dimenticando che anche la scorsa estate il virus rallentò per poi ripresentarsi, con ferocia, in autunno.

“Il commissario Figliuolo contiamo che per fine luglio abbia assolto al suo compito in maniera egregia grazie alla collaborazione di tutte le Regioni” mentre “il Cts può rimanere in stand by e non è che dobbiamo avere un Comitato Tecnico Scientifico per sempre. Gli italiani si sono comportati bene, con responsabilità, è il momento di guardare avanti anche se occorre ancora avere prudenza e buon senso”.

La chiave per Salvini è l’addio allo stato di emergenza, in scadenza il prossimo 31 luglio ma che verrà probabilmente prorogato almeno fino al 31 ottobre, stando alla volontà e alla linea del “rischio ragionato” da parte del premier Maio Draghi.  “Non è che voglio che finisca – ha sottolineato Salvini – ma io prendo atto della realtà. In queste ore c’è un dibattito anche sulle mascherine, in Germania, in Francia. Loro le hanno tolte, non penso che siano dei matti, da Israele alla Norvegia. Io prendo atto della situazione, la gente si è  comportata bene, il piano vaccinale sta correndo”.

Per Salvini, in sintesi, si tratta di “uno stato di emergenza che nei fatti non c’è“. Poi aggiunge: “Si farebbe fatica a lasciare a luglio e agosto con 40 gradi all’ombra anche all’aperto l’obbligo di mascherina. Ne parlerò con Draghi, sarà una nostra proposta sicuramente.

Frenata, infine, sulla federazione di centrodestra: ”Il partito unico? Questo è un dibattito che appassiona i giornalisti ma un pò meno i cittadini. I partiti non si inventano dalla sera alla mattina... Io ho proposto una federazione, una collaborazione per essere più efficaci”.

L’articolo Salvini saluta Figliuolo e il Cts e ignora Draghi: “Via mascherine, stato d’emergenza non c’è” proviene da Il Riformista.