• Mar. Ago 3rd, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Luca Barbareschi: “Non lascio nulla ai miei figli, ho pagato loro università da 900mila euro. Ora devono cavarsela”

“Ho deciso che non lascerò nulla ai miei figli”. Non è la prima volta che Luca Barbareschi comunica pubblicamente di non essere intenzionato a inserire il nome dei suoi sei figli tra i beneficiari della sua eredità. Questa volta lo ribadisce a La Vita in diretta, parlando di giovani e commentando le dichiarazioni di Guido Barilla, che ha esortato i ragazzi a rinunciare ai sussidi per trovare lavoro.

“Ho deciso che non lascerò nulla ai miei figli”, ha detto Barbareschi, “Darò in eredità i miei averi a qualche fondazione che fa opere di bene. Perché? Ho dato loro un’istruzione fuori dal comune, nelle migliori università dal costo di 900mila euro in cinque anni. Per questo ho deciso di non lasciare loro niente, dopo gli studi devono cavarsela da soli”. E ancora: “Ho visto i figli dei miei amici essere viziati. Mia figlia, che è una designer, si è comprata casa da sola a trent’anni e ha una sua piccola azienda. Le dichiarazioni di Barilla? Incomprensibili in un paese in cui vige purtroppo ancora il clientelismo”.

Nel 2019, a seguito di dichiarazioni simili, Eleonora Barbareschi aveva commentato le parole del padre: “Il problema è confondere la linea sottile che intercorre tra il rendere un figlio libero di emanciparsi e l’abbandono. Condivido con le mie sorelle l’eredità, quella sì, di un genitore con un carattere difficile, che ci ha allevato come tre maschi e quindi con il desiderio di essere libere, di venire riconosciute per i propri sforzi, in maniera meritocratica. Il problema, semmai è un altro. Mi è mancata la sua presenza. Non lo faceva per cattiveria, ma perché è troppo preso da se stesso. Un’assenza scivolata poi nella sua rigidità. La sua fissazione di costringerci a camminare con le nostre gambe. Se, a suo tempo, mi avesse comprato casa non mi sarei mica offesa”.

Articolo proveniente da Huffington Post Italia