• Ven. Lug 30th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Preti innamorati, tre casi in poche settimane in Umbria: “Sofferenza e rispetto”

DiRed Viper News Manager

Mag 13, 2021

Parroco e viceparroco in servizio nella stessa chiesa hanno deciso di abbandonare la tonaca dopo essersi innamorati di due fedeli che frequentano la parrocchia, la San Pio X a Città di Castello, in Umbria. A distanza di poche settimane dall’analogo annuncio di don Riccardo Ceccobelli, sacerdote di Massa Martana (Perugia), ecco verificarsi un epilogo simile nella regione di centro Italia.

Si tratta di don David Tacchini, 40enne sacerdote dal 2014 e già ritaratosi da qualche mese, e don Samuele Biondini, sacerdote dal 1997 e da sempre in prima linea per l’assistenza ai bisognosi. Stando a quanto riporta la stampa locale, come nel caso di don Ceccobelli, le ragioni sarebbero sentimentali: anche loro due si sarebbero innamorati di due parrocchiane.

L’annuncio è stato dato dal Vescovo di Città di Castello Domenico Cancian, che non ha fornito dettagli relativi alle motivazioni per cui i due sacerdoti hanno scelto di abbandonare la tonaca: “Il presbiterio e tutta la comunità diocesana accolgono con sofferenza e, allo stesso tempo, con rispetto la libera decisione di David e Samuele – ha detto il Vescovo – Grati per il servizio svolto, preghiamo perché possano vivere serenamente la loro appartenenza ecclesiale, radicata nel Battesimo”.

Il presidente della Conferenza episcopale umbra monsignor Renato Boccardo ha inviato a una “riflessione seria e approfondita sul percorso formativo che porta al sacerdozio”. In sostituzione dei due sacerdoti, la diocesi ha affidato la parrocchia a padre Giuseppe Renda, guardiano del convento di San Giovanni Battista agli Zoccolanti. “Una scelta che va nel segno di un grande rispetto e considerazione per la parrocchia di San Pio X”, ha commentato il sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta.

L’articolo Preti innamorati, tre casi in poche settimane in Umbria: “Sofferenza e rispetto” proviene da Il Riformista.