• Ven. Lug 30th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Morte Luana D’Orazio, la perizia sul macchinario gemello: “Sistemi di sicurezza manipolati”

DiRed Viper News Manager

Mag 13, 2021

Sistemi di sicurezza manipolati. E’ quanto emerge da un accertamento del consulente tecnico incaricato dalla procura di Prato su un macchinario ‘gemello’ che lo scorso 3 maggio provocò la morte di Luana D’Orazio, la giovane madre di 22 anni stritolata da un orditoio all’interno dell’azienda tessile dove lavorava a Oste di Montemurlo, in provincia di Prato.

Dopo l’incidente mortale gli inquirenti hanno sequestrato due orditoi nella ditta – quello in cui Luana fu trascinata e un altro, di fronte – per fare una comparazione sui due macchinari. Ieri il consulente del procura di Prato ha iniziato l’accertamento dall’orditoio gemello trovando i sistemi di sicurezza manipolati.  Il macchinario che ha provocato la morte della 22enne verrà invece esaminato nei prossimi giorni

Luana, madre di un bambino di 5 anni, è morta per un politrauma fratturativo toraco-polmonare. E’ questo il risultato che arriva dall’autopsia svolta la scorsa settimana dal medico legale Luciana Sonnellini a Pistoia. Quando la macchina l’ha agganciata le ha stritolato il torace comprimendo tutti gli organi interni che sono collassati in un istante, provocando una morte immediata. Ad essere indagati per omicidio colposo la titolare dell’azienda Luana Coppini e il tecnico manutentore Mario Cusimano.

I funerali di Luana si sono celebrati lo scorso 10 maggio ad Agliana, in provincia di Pistoia. Le parole del vescovo di Pistoia, monsignor Fausto Tardelli, durante l’omelia sono state un duro richiamo a fare qualcosa perché simili tragedie non accadano ancora. “Quella dei morti sul lavoro è una lunga, lunghissima litania. Occorre che le cose cambino. Due, tre vittime al giorno è qualcosa di inaudito, inaccettabile. Ora siamo qui attorno al corpo straziato di Luana. La sua storia ha commosso l’intero Paese, ma il suo corpo straziato è qui a nome di tutti gli altri corpi straziati ogni giorno sui luoghi di lavoro. Ora basta”.

L’articolo Morte Luana D’Orazio, la perizia sul macchinario gemello: “Sistemi di sicurezza manipolati” proviene da Il Riformista.