• Mer. Lug 28th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Vaccini finiti, a Napoli si fermano Mostra d’Oltremare e Atitech: “Ci saranno conseguenze”

Da lunedì i centri vaccinali della Mostra d’Oltremare e dell’Atitech a Capodichino non potranno garantire somministrazioni a causa della carenza di dosi. E’ quanto denuncia in una nota l’Asl Napoli 1 Centro costretta a sospendere temporaneamente le vaccinazioni nei due centri che garantivano la somministrazione di almeno 8-10mila dosi giornaliere.

“Avendo esaurito le scorte di vaccino Pfizer, e in considerazione del programma delle prossime forniture, è ormai evidente che da lunedì non sarà possibile garantire le somministrazioni nei centri vaccinali di Mostra d’Oltremare e hangar Atitech”. La direzione strategica dell’ASL Napoli 1 Centro conferma quanto già annunciato nei giorni scorsi, vale a dire l’assoluta mancanza di dosi di vaccino a m RNA con quantità sufficiente rispetto alla capacità di somministrazione.

A partire da domani, lunedì 10 maggio, e fino almeno alle 14 di mercoledì 12 maggio, quando da Roma dovrebbero arrivare nuove forniture, la campagna vaccinale dell’Azienda Sanitaria Locale di Napoli potrà proseguire solo a scartamento ridotto, compromettendo di fatto il raggiungimento dell’obiettivo minimo giornaliero assegnato dalla Regione Campania. “La sola ASL Napoli 1 Centro – spiega il direttore generale Ciro Verdoliva – garantisce in media la somministrazione di 12mila dosi al giorno, contribuendo in maniera significativa al raggiungimento del target quotidiano di 48.200 dosi al giorno assegnato alla nostra regione da parte del Commissario Straordinario di Governo. È evidente che questo stop avrà conseguenze importanti sull’andamento della campagna vaccinale in Campania”.

In dettaglio, nei prossimi giorni sarà possibile garantire la somministrazione vaccinale esclusivamente
presso i centri della Stazione Marittima/Museo Madre e Fagianeria del real Bosco di Capodimonte
(vaccini AstraZeneca e – ove- necessario – Moderna); mentre nei centri vaccinali di Mostra d’Oltremare
e hangar Atitech non sarà garantita alcuna somministrazione nei giorni di lunedì (intera giornata), martedì (intera giornata) e mercoledì (almeno fino alle ore 14).

I centri vaccinali attivi a Napoli città e a Capri

Seguendo gli indirizzi del Governo regionale, che si pone tra l’altro l’obiettivo di somministrare la
prima dose entro luglio 2021 all’intera popolazione della città di Napoli, l’ASL Napoli 1 Centro ha
attivato una rete di Centri Vaccinali riportata di seguito con indicazione delle capacità di dosi per
giorno:
– Centro vaccinale Mostra d’Oltremare, capacità dosi / giorno 4.500, GIA’ ATTIVO dal 08.01.2021,
– Centro vaccinale Stazione Marittima, capacità dosi / giorno 1.200, GIA’ ATTIVO dal 20.03.2021
– Centro vaccinale Museo Madre, capacità dosi / giorno 500, GIA’ ATTIVO dal 24.03.2021
– Centro vaccinale Fagianeria Capodimonte, capacità dosi / giorno 1.200, GIA’ ATTIVO dal 29.03.202
– Centro vaccinale Centro Paradiso Anacapri, capacità dosi / giorno 500, GIA’ ATTIVO dal 13.02.202
– Centro vaccinale Palazzetto dello Sport Capri, capacità dosi / giorno 500, GIA’ ATTIVO dal 13.02.202
– Centro Vaccinale track mobile (itinerante), capacità dosi / giorno 500 / 800, ATTIVO
– somministrazioni domiciliari (USCA e MMG), capacità dosi / giorno 800/1200, ATTIVO dal 30.03.2021
– Centro Vaccinale interaziendale hangar Atitech, capacità dosi /giorno 6.000 / 8.000, ATTIVO dal 02.05.2021
– Centro Vaccinale porta Nolana (con EAV), capacità dosi / giorno 200 / 300, ATTIVO dal 03.05.2021

Un altro messaggio importante per gli utenti riguarda le nuove disposizioni in materia di seconda
dose. In particolare, in forza della nota del Ministero della Salute (prot. n.19748 del 05/05/2021)
sull’estensione dell’intervallo tra le due dosi dei vaccino a m-RNA (Pfizer e Moderna) e la seconda
dose del vaccino Vaxzevria; del parere CTS (Verbale n.13 del 30/04/2021) in essa citato, nonché
della nota dell’Unità di Crisi regionale (Regione Campania) prot. n. 481 del 07/05/2021; tutti coloro
che hanno già ricevuto la somministrazione della prima dose dei vaccini Pfizer e Moderna dovranno
attendere non più 21 giorni per la seconda dose, bensì 40. Dunque, l’ASL Napoli 1 Centro provvederà
a nuove convocazioni tramite SMS nel quale sarà indicato giorno ora e luogo per la somministrazione
della seconda dose.

L’articolo Vaccini finiti, a Napoli si fermano Mostra d’Oltremare e Atitech: “Ci saranno conseguenze” proviene da Il Riformista.