• Mer. Lug 28th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Week end del Primo Maggio, party e assembramenti: impennata di multe e soffiate

Impennata di controlli nel fine settimana del Primo Maggio. In tutta Italia sono state circa 93mila le persone identificate e quasi duemila le multe, il doppio del 30 aprile. Oltre al picco di controlli, anche quello di segnalazioni, “delazioni” come sono state definite, alle forze dell’ordine da parte di vicini di casa. Lo scrive Il Corriere della Sera. E quindi denunce e contravvenzioni.

Feste clandestine a casa, in B&B e in affittacamere. A Roma sabato notte una ventina di giovani sono stati multati in un camping. Avevano affittato un bungalow per festeggiare un compleanno. Due sere prima un happening in villa con 40 ragazzi. Festicciola a Trastevere e rissa in periferia nei pressi di un palazzo dell’Ater con quattro feriti, tra cui un ragazzino di 13 anni.

A Firenze le forze dell’ordine sono intervenute per almeno tre feste, con 34 multe ai partecipanti. A segnalare i vicini di casa che non riuscivano a dormire a causa del baccano. A Giugliano in Campania, provincia di Napoli, la polizia è intervenuta nei pressi di una villa, a mezzanotte del Primo Maggio: centinaia le persone a ballare davanti alla consolle del dj con tanto di buffet. Fuga di massa quando sono arrivati gli agenti, dopo una segnalazione, anche in questo caso. Il 36enne proprietario della villa è stato denunciato per apertura abusiva di luogo di pubblico intrattenimento e multa per il mancato rispetto delle norme anti-Covid. Sequestrata metà villa.

A fare più notizia di tutte le altre notizie, il maxi assembramento a Milano, in piazza Duomo, dove migliaia di tifosi interisti si sono incontrati per festeggiare lo scudetto dei nerazzurri. Si è scritto di circa 30mila persone.

L’articolo Week end del Primo Maggio, party e assembramenti: impennata di multe e soffiate proviene da Il Riformista.