• Mer. Lug 28th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

“Abbiamo fatto sesso e poi litigato”, la morte di Samuele De Paoli, trovato in un fosso a 22 anni

DiRed Viper News Manager

Apr 29, 2021

Avrebbero fatto sesso, poi litigato, quindi si sono aggrediti. È quanto emerge dalle parole dell’indagata nel caso di Sant’Andrea delle Fratte a Perugia. Samuele De Paoli aveva 22 anni. Il suo cadavere è stato ritrovato senza vita in un fosso. Lui era di Bastia Umbra. Tra domani e dopodomani sarà condotta l’autopsia sul corpo del ragazzo per chiarire le cause del decesso.

Indagata a piede libero una 43enne, transessuale brasiliana, detta Patrizia. Indagata per omicidio volontario dalla Procura di Perugia, scrive La Nazione. Il racconto nelle indagini questa notte, dall’interrogatorio condotto dal Procuratore Aggiunto Giuseppe Petrazzini. Un colloquio durato dalle 21:00 alle 2:00 di notte. L’indagata è difesa dall’avvocato Francesco Gatti. Ieri mattina il ritrovamento del cadavere di De Paoli.

I due si erano appartati. Hanno avuto una relazione sessuale, pagata trenta euro, dentro l’automobile, la Panda Rossa di De Paoli. Dopo la prestazione è scoppiata una violenta lite. Prima all’interno dell’abitacolo poi all’esterno. La 43enne ha ammesso di essere stata aggredita dal 22enne. Ha quattro costole fratturate e il volto tumefatto. Perciò dopo l’interrogatorio sarebbe stata portata al Pronto Soccorso.

Secondo gli accertamenti sanitari disposti dagli investigatori avrebbe preso per il collo il giovane, a quanto pare per difendersi. Sarebbero quindi caduti nel canale di scolo durante la colluttazione. Samuele sarebbe rimasto nel canale di scolo e avrebbe chiesto alla 43enne di aiutarlo, che è andata via quando il ragazzo era ancora vivo, scrive il Corriere dell’Umbria. Il sangue trovato all’interno dell’auto sarebbe proprio dell’indagata, così come le ciocche di capelli.

L’episodio sarebbe avvenuto intorno alle 20:30 di martedì sera. I due non avrebbero consumato stupefacenti. L’indagata ha però riportato di aver trovato il 22enne in uno stato di agitazione. La Procura non ha deciso per il fermo. “La mia assistita ha fornito la sua versione, per ora è stata ritenuta congrua dagli inquirenti”, ha detto l’avvocato Gatti.

L’articolo “Abbiamo fatto sesso e poi litigato”, la morte di Samuele De Paoli, trovato in un fosso a 22 anni proviene da Il Riformista.