• Ven. Lug 30th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

A 14 anni le asportano un tumore e torna a sentire: l’intervento dei medici del Santobono

DiRed Viper News Manager

Apr 28, 2021

Un tumore del nervo acustico le aveva fatto perdere progressivamente l’udito, ma adesso, grazie a un impianto all’avanguardia sul Tronco Encefalico, è ritornata a sentire. Protagonista della vicenda una ragazza di 14 anni, operata all’Ospedale Santobono-Pausilipon di Napoli, che ha utilizzato per la prima volta al Centro-Sud Italia un’avanzata tecnologia per trattare la neurofibromatosi.

L’anno scorso, a causa della malattia, aveva perso l’udito, che le è stato restituito dall’eccellenza pediatrica napoletana. Adesso potrà tornare alla sua vita di prima.

L’ intervento è stato eseguito dal dott. Giuseppe Cinalli, direttore UOC di Neurochirurgia Pediatrica, coadiuvato dal dott. Antonio della Volpe, direttore della UOSD CRR Impianti Cocleari e Diagnostica Audiologica dell’Azienda Ospedaliera Pediatrica Napoletana.

Per primo è stato asportato il tumore “gigante” del nervo acustico, poi si è proceduto al ripristino della funzione uditiva attraverso un elettrodo, posizionato a livello del tronco encefalico della paziente, che ricevendo i suoni da un ricevitore/processore esterno li trasforma in impulsi elettrici e li invia alle aree corticali del cervello dedicate all’udito.

L’operazione è stata accompagnata dal monitoraggio neurofisiologico intraoperatorio degli specialisti audiologi grazie ai quali è stato possibile raggiungere un elevatissimo grado di precisione.

L’articolo A 14 anni le asportano un tumore e torna a sentire: l’intervento dei medici del Santobono proviene da Il Riformista.