• Mar. Lug 27th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Ferito in un agguato nel Sud Sudan il missionario Christian Carlassare: è il vescovo italiano più giovane

DiRed Viper News Manager

Apr 26, 2021

I missionari italiani all’estero ancora nel mirino. Dopo l’agguato in cui ha perso la vita Nadia De Munari, la 50enne missionaria laica originaria di Schio (Vicenza) uccisa in Perù, questa volta è il turno di monsignor Christian Carlassare, missionario comboniano e vescovo eletto della diocesi di Rumbek, in Sud Sudan.

Carlassare, il più giovane vescovo italiano con i suoi 43 anni, di cui 16 trascorsi in Sud Sudan, è stato colpito nella notte da colpi di arma da fuoco sparati da almeno due persone. Il monsignore, nominato da papa Francesco l’8 marzo di quest’anno, è stato raggiunto dai colpi alle gambe: attualmente è ricoverato all’ospedale di Rumbek ed è fuori pericolo, ma ha perso molto sangue e verrà per questo trasferito nella capitale Juba e poi a Nairobi dove sarà sottoposto a una trasfusione.

Il trasferimento in Kenya per motivi sanitari è stato confermato dal ministro dell’Informazione dello Stato dei Laghi William Kocji Kerjok al giornale Juba Echo. “In questo momento è ricoverato nell’ospedale di Rumbek ed è in buone condizioni, ma ci stiamo organizzando per trasferirlo per ulteriori cure a Nairobi“, ha detto il ministro.

Originario di Schio come Nadia De Munari, il vescovo ha telefonato alla famiglia e al responsabile dei Missionari Comboniani in Italia avrebbe chiesto di pregare non tanto per lui “ma per la gente di Rumbek che soffre più di me”.

In Sud Sudan il clima di violenza si fa sempre più forte. Una fonte locale ha spiegato all’agenzia Fides che l’attentato ai danni di Christian Carlassare sarebbe stato “pianificato per spaventarlo in modo che non venga consacrato vescovo”. La diocesi di Rumbek dalla morta di monsignor Cesare Mazzolari nel 2011 era rimasta infatti sede vacante: la consacrazione a vescovo era in programma per il prossimo 23 maggio.

Per l’agguato a padre Carlassare vi sarebbero ventiquattro arresti, secondo quanto dichiarato da una fonte della chiesa locale al giornale Juba Echo a condizione di anonimato. Una indiscrezione parzialmente confermata dal ministro William Kocji Kerjok: “La polizia e altre forze della sicurezza hanno arrestato diverse persone all’interno del compound e verranno condotti altri arresti perché abbiamo bisogno di sapere esattamente cosa è successo nella Chiesa cattolica della diocesi di Rumbek”.

L’articolo Ferito in un agguato nel Sud Sudan il missionario Christian Carlassare: è il vescovo italiano più giovane proviene da Il Riformista.