• Sab. Lug 31st, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Furto di latte e biscotti per i bimbi bisognosi, la lettera al ladro: “Se sei in difficoltà aiuteremo anche te”

DiRed Viper News Manager

Apr 23, 2021

Omogeneizzati, latte in polvere, biscotti e pannolini. È la refurtiva portata via dalla sede dell’associazione Figli in Famiglia di San Giovanni a Teduccio, che opera per portare sostegno ai bisognosi del territorio, con particolare attenzione ai bambini, come si deduce dai prodotti rubati. “Stando ai rumori che si sentono dalle registrazioni delle telecamere – racconta uno dei volontari – a chi è entrato è bastato un colpo di spalla e qualche calcio per scardinare la serratura”.

Nessuna porta blindata: soltanto un lucchetto, un contrappeso artigianale e una porta coperta da un pannello di plexiglass. Scossa la presidente della onlus, Carmela Manco, suora laica che nel 2019 era stata nominata commendatore dell’ordine al merito dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

La donna, però, non cerca vendetta, e anzi ha scritto una lettera ai responsabili del furto, avvenuto nella notte tra venerdì e sabato scorso e denunciata ieri alle autorità: “Quello che hai fatto è un atto di viltà, ma noi ti aspettiamo perché di sicuro anche tu hai bisogno. Caro fratello, vieni di giorno e ti aiuteremo”.

Non è la prima volta che qualcuno tenta di introdursi nella sede dell’associazione, in via Ferrante Imparato. “La prima volta, nella notte tra il 13 e il 14 aprile, abbiamo trovato la porta aperta e qualche cassetto spostato, però non mancava nulla. Stessa dinamica accaduta tra il 15 e il 16, poi il colpo è arrivato tra il 16 e il 17”, rivela Manco.

La sua associazione è nata nel 1994 e dal 2005 gli educatori si prendono cura di bambini da due anni in su nei locali di un ex stabilimento della Cirio. “Lavoriamo giornalmente – ricordano Carmela e Angelo – e per questo il furto ci ha danneggiati molto, ci sono tante famiglie disagiate, con bambini da 0 a 3 anni, e per loro i prodotti sottratti rappresentano beni primari”. Raccontano di aver dovuto mandare indietro le mamme venute a ritirare gli aiuti come ogni settimana. “Abbiamo detto loro che non abbiamo più niente, che devono aspettare qualche giorno”.

Intanto è partita la macchina della solidarietà, con privati e aziende che hanno inviato i prodotti rubati direttamente ai bambini.

L’articolo Furto di latte e biscotti per i bimbi bisognosi, la lettera al ladro: “Se sei in difficoltà aiuteremo anche te” proviene da Il Riformista.