• Mar. Lug 27th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Tampone ai bambini, ecco quello a forma di lecca lecca: come funziona

DiRed Viper News Manager

Apr 22, 2021

Meno invasivi, più semplici da utilizzare, ma ugualmente affidabili. Sono i tamponi salivari sperimentati dalle quattro ricercatrici della Statale, che verranno usati per monitorare gli studenti delle scuole lombarde al posto di quelli nasofaringei. “Ci consentiranno un tracciamento ancora più accurato della diffusione del virus, senza la necessità di impiegare personale sanitario, che potrà dedicarsi alla campagna vaccinale e alla cura dei pazienti ricoverati e non negli ospedali”, ha dichiarato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Lo studio era stato portato avanti dal team di quattro scienziate – Elisa Borghi, Daniela Carmagnola, Claudia Dellavia e Valentina Massa – guidato dal pediatra e preside della facoltà di Medicina, Gianvincenzo Zuccotti.

Il team aveva lavorato in autunno su un protocollo già partorito dall’Università di Yale, che stava lavorando a un test studiato apposta per i bambini. Un tampone che potesse essere effettuato anche dentro casa dagli stessi genitori, senza dilatare i tempi ed appesantire la macchina sanitaria che necessita di prenotazioni e percorsi isolati.

L’idea iniziale era un rollino di cotone, come quello che usano i dentisti, da tenere sotto la lingua e poi consegnare ai laboratori in un contenitore sterile. Grazie a una collaborazione con Copan, però, le ricercatrici sono andate avanti sviluppando un nuovo dispositivo che può essere usato anche ai bambini molto piccoli e ai più fragili o con disabilità, per i quali si potrebbe presentare un problema di ingestione.

Nella forma assomiglia a un “lecca lecca”, con una spugna alla fine, inserito in una provetta sterile: lo si tiene in bocca per un minuto, lo si rimette nel tubo e si consegna così com’è ai laboratori che normalmente processano tamponi. Verrà utilizzato in Lombardia partendo inizialmente dalle scuole, ma con l’idea di estenderlo in futuro anche al resto della popolazione.

Ieri il ministro della Salute Roberto Speranza ha confermato che “tutti i tipi di test già autorizzati in Paesi che fanno parte del G7 possono essere utilizzati anche in Italia”. “Pertanto – ha aggiunto Fontana –  considerando che questo test ha già ottenuto l’autorizzazione in gran parte di questi tra cui la Francia, Usa e Giappone, la nostra regione sarà la prima ad utilizzarlo in Italia”.

L’articolo Tampone ai bambini, ecco quello a forma di lecca lecca: come funziona proviene da Il Riformista.