• Mer. Lug 28th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Sfregiato per difendere l’amica, oltre 30mila euro raccolti per il rider Michele Dal Forno

DiRed Viper News Manager

Apr 22, 2021

Oltre 32mila euro, frutto di quasi 2mila donazioni, raccolti nel giro di poche ore sulla piattaforma GoFundMe per sostenere le spese mediche di Michele Dal Forno, studente e rider di 21 anni aggredito e sfregiato con una coltellata in pieno volto sabato sera, 17 aprile, a Verona. Il giovane fattorino stava rientrando da una consegna quando, in via Locchi, ha incrociato in strada un’amica importunata da due ragazzini. Così si è fermato in suo soccorso e poco dopo è stato attaccato da uno dei due giovani.

Michele ha riportato trenta punti di sutura esterni e altrettanti interni con una prognosi di un mese, al termine del quale bisognerà valutare come la ferita si cicatrizza e, nel caso, pensare a come ridurla (probabilmente con l’uso del laser). L’autore della brutale aggressione, un 16enne, è stato arrestato nel giro di poche ore dalla polizia veronese e trasferito nel carcere minorile di Treviso. Si tratta di un giovane di nazionalità albanese già denunciato due volte nell’ultimo anno sempre per aggressione.

Al quotidiano L’Arena, il 21enne ha raccontato quei drammatici istanti, aggiungendo che non si è pentito di quello che ha fatto. “Erano circa le 20.30 e rientravo da una consegna in via Locchi 24. Ho visto nella via, una ragazza che conosco che mi sembrava stesse discutendo con due ragazzini. Così mi sono fermato per chiedere se avesse bisogno, ma lei ha detto che era tutto a posto. Soltanto dopo mi ha confessato che era preoccupata e per quello aveva mentito. Temeva che potesse esserci una reazione violenta. Uno dei due ragazzi ha iniziato a girarmi intorno, continuando a fissarmi, così gli ho chiesto il perché di quell’atteggiamento. L’altro parlava ancora con la ragazza. Neanche mi sono accorto di quello che stava per fare. Mi ha colpito. Io subito ho pensato che mi avesse dato un pugno, invece in mano aveva un coltello e mi ha sfregiato. Poi i due sono scappati”.

“Lei mi chiede se mi fermerei se capitasse ancora di vedere qualcuno in difficoltà. Le rispondo sì, starei più attento, magari, ma non mi volterei dall’altra parte. Non l’ho fatto neanche quando avevo 14 anni” ha poi aggiunto.

La raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe è stata lanciata dalla pizzeria per la quale Michele effettuava le consegne, la Oasi gourmet di via Osoppo a Verona. “Sto organizzando (in qualità di titolare della pizzeria) una raccolta fondi per le cure e il riconoscimento di Michele dal Forno, il nostro rider sfregiato sabato sera coinvolto brutalmente in questa situazione” spiega Ronni Tarocco, il titolare della pizzeria.

 

L’articolo Sfregiato per difendere l’amica, oltre 30mila euro raccolti per il rider Michele Dal Forno proviene da Il Riformista.