• Ven. Lug 30th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Città Segrete, non solo polemiche: Augias ha detto due notizie non veritiere su Leopardi a Napoli

DiRed Viper News Manager

Apr 22, 2021

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di Paolo Carzana su due precisazioni riguardanti l’episodio riguardante Napoli della trasmissione Città Segrete di Corrado Augias.

Preg.mo direttore,
le scrivo in riferimento al programma televisivo andato in onda sabato 17 aprile, dedicato a Napoli, “Città Segrete”. Non voglio entrare nel merito del taglio col quale Corrado Augias ha voluto caratterizzare la puntata, che pure ha provocato molte rimostranze: si è trattato di una sua scelta, opinabile quanto si voglia, ma del tutto legittima. Ciò che invece ritengo non legittimo è trasmettere notizie oggettivamente non veritiere: mi riferisco al soggiorno partenopeo di Giacomo Leopardi laddove si afferma aver alloggiato, il Grande Recanatese, prima a via Speranzella e poi a Palazzo Berio, in via Toledo.
Né l’una, né l’altra.
Leopardi arrivò a Napoli, in compagnia del suo sodale Antonio Ranieri, mercoledì 2 ottobre 1833: il primo alloggio fu a via San Mattia, n.88, al secondo piano. Ancora oggi sia il nome della via che il numero civico sono rimasti invariati. Lo scorso anno mi sono personalmente attivato presso l’assessora al Comune di Napoli, Eleonora De Majo, affinché fosse apposta a fianco al portone d’ingresso all’edificio un’epigrafe a testimonianza del soggiorno di cotanto ospite: ma, a tutt’oggi, non ho avuto riscontri.
Il secondo alloggio (con epigrafe) fu a Palazzo Cammarota, via Nuova Santa Maria Ognibene n.55 (oggi n.52).
Il terzo ed ultimo (con epigrafe) a Vico Pero n.2, ove il Poeta si spense.
Tanto per la precisione.

Cordiali saluti
Paolo Carzana

L’articolo Città Segrete, non solo polemiche: Augias ha detto due notizie non veritiere su Leopardi a Napoli proviene da Il Riformista.