• Lun. Ago 2nd, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Lutto nell’Arma, il Maresciallo Cipullo stroncato dal covid: “Carabiniere con la C maiuscola”

DiRed Viper News Manager

Apr 21, 2021

Lutto nell’Arma dei Carabinieri. È morto a 55 anni Giovanni Cipullo, maresciallo. A stroncarlo le complicanze causate dal contagio da coronavirus. Era di Calvi Risorta, in provincia di Caserta, a capo della Squadra Comando del Reparto Comando della Legione Carabinieri di Napoli. È la 29esima vittima della pandemia da covid all’interno dell’Arma dei Carabinieri.

Si era sentito male qualche giorno fa, il maresciallo. Aveva accusato un malore improvviso e quindi era stato accompagnato in ospedale. All’ingresso nel nosocomio il tampone aveva dato esito negativo. Un successivo test aveva invece riscontrato il contagio. Le condizioni dell’uomo sono peggiorate velocemente. È morto all’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, martedì sera.

Cipullo lascia la moglie e una figlia. Era cugino dell’avvocato Tina Izzo, deceduta anche lei a causa delle complicazioni legate al coronavirus. Cordoglio del SIULM, il Sindacato Unitario Lavoratori Militari. Il Maresciallo era risultato positivo al coronavirus lo scorso febbraio, e si era in seguito negativizzato.

Cordoglio anche da parte di colleghi e di chi lo aveva conosciuto. “Un Signore nel vero senso della parola, un Carabiniere con la C maiuscola”, si legge sui social network. “Brava persona, sempre disponibile” e ancora: “Un grandissimo amico, un fratello, un collega, una persona eccezionale in tutto, di animo buono”.

L’articolo Lutto nell’Arma, il Maresciallo Cipullo stroncato dal covid: “Carabiniere con la C maiuscola” proviene da Il Riformista.