• Lun. Giu 14th, 2021

Red Viper News

L'aggregatore di notizie di Red VIper

Chip Microsoft nel vaccino Pfizer per migliorarne gli effetti, la bufala diventata virale in Italia

DiRed Viper News Manager

Apr 16, 2021

L’azienda farmacologica Pfizer ha annunciato di aver iniziato a pianificare l’aggiunta di un chip prodotto da Microsoft, Pluton, nei vaccini anti-Covid per avere un miglior monitoraggio degli effetti del Coronavirus.

È il ‘succo’ di uno pseudo articolo diventato virale anche sul web italiano e originariamente pubblicato su The Stonk Market. Sito che, come purtroppo in molti non hanno notato, è paragonabile ai nostri Lercio e Refubblica: articoli di satira semi-seri ma che con un minimo di riflessione appaiono chiaramente per quello che sono, ovvero bufale ironiche.

Sullo stesso sito infatti si potevano trovare altre ‘perle’ come questa: “L’amministrazione di Biden ha deciso di pubblicare nuovi annunci chiamando i proprietari di armi “Gay Pussies ” per frenare gli acquisti di nuove armi”.

Insomma, nulla da poter essere considerato veritiero. Eppure in molti ci sono cascati, condividendo sui social l’articolo di The Stonk Market, ripreso anche da altri siti.

Ma cosa si legge nella bufala? Per The Stonk Market sarebbe stata addirittura la stessa Pfizer a rilasciare la dichiarazione ufficiale dell’avvenuta firma con Microsoft, in un comunicato ovviamente inesistente in cui si farebbe riferimento anche agli upgrade del vaccino col chip di Microsoft, che permetterebbe una riduzione dell’affaticamento e del dolore.

Ovviamente inventate anche le parole del CEO di Microsoft Satya Nadella: “Questa è una grande rivoluzione nella medicina, con l’aggiunta del potente chip Pluton di Microsoft, renderà più facile che mai il tracciamento dei dati dei destinatari del vaccino. Possiamo utilizzare questo chip per regolare la temperatura corporea, ridurre le possibilità di contrazione del COVID-19 e aumentare le probabilità che uno scelga i nostri prodotti rispetto ad Apple “.

L’articolo Chip Microsoft nel vaccino Pfizer per migliorarne gli effetti, la bufala diventata virale in Italia proviene da Il Riformista.